Airbag esterni, la prossima innovazione che potrebbe cambiare la sicurezza stradale? - Vroom

[Social_share_button]

Il futuro dell'automobile è giocato su veicoli elettrici e autonomi. Ma gli airbag all'esterno dei veicoli potrebbero migliorare la sicurezza dei passeggeri?

Il fornitore automobilistico tedesco ZF Friedrichshafen ha una visione molto chiara del futuro della sicurezza automobilistica: gli airbag esterni. Detto in questo modo, l'idea non sembra particolarmente rivoluzionaria, ma potrebbe essere molto utile. L'airbag è esistito dagli anni 50, prima come opzione in alcune auto, e poi come un must negli anni 90. Se non è sicuro (lo shock contro la testa dell'autista potrebbe essere violento), rimane una misura precauzionale che a volte può prevenire gravi lesioni.

Il concetto proposto da ZF lascia poco spazio all'immaginazione: airbag posizionati all'esterno dell'auto per assorbire parte dello shock in caso di collisione. Secondo Swen Schaub, il senior manager della strategia di ingegneria della ZF, hanno " deve ridurre il tasso di intrusione di 30% e i livelli di lesioni degli occupanti di 20 a 30% ". Si potrebbe pensare che sarebbe facile da configurare. Eppure, tra il sistema interno e quello esterno, c'è un passo da gigante nell'ingegnerizzazione.

Sensori di vitale importanza

La principale differenza tra gli airbag interni ed esterni è il funzionamento e l'uso dei loro sensori. I cuscini di sicurezza "classici" reagiscono agli urti, mentre quelli nuovi dovranno attivarsi prima del contatto con un altro veicolo ... senza falsi positivi. Per raggiungere questo obiettivo, ZF conta " su più sensori ambientali ". Devono portare grande precisione al sistema e consentirne il lancio nel momento ottimale.

Infatti, secondo Swen Schaub, " il sistema deve essere in grado di prevedere sia la direzione che la posizione dell'impatto. E deve farlo al momento giusto, perché anche un piccolo movimento dei veicoli negli ultimi millisecondi 500 potrebbe fare una differenza significativa ". Dovranno aprirsi in 100 millisecondi (il tempo di lampeggiare) prima che la collisione sia efficace.

I sensori di airbag per esterni saranno posizionati intorno al veicolo. // Fonte: ZF Friedrichshafen

Per quanto riguarda l'installazione stessa, gli airbag esterni saranno posizionati su entrambi i lati dell'auto, sotto le porte. La presentazione di ZF mostra che l'airbag copre l'intero spazio tra le due ruote e può raggiungere uno spessore di 300 mm ". Un design che trasformerà un impatto violento su un punto specifico in un impatto più leggero su un'area più ampia.

Va notato, tuttavia, che nessun annuncio di ZF suggerisce che gli airbag potrebbero essere installati nella parte anteriore e posteriore del veicolo. Due aree che meritano una protezione aggiuntiva. Gli airbag esterni progettati da ZF proteggono per il momento gli occupanti della macchina "vittima".

Tecnologia che dipende dai produttori

I test di ZF sono molto avanzati, ma c'è ancora una grande sfida: convincere i costruttori. Airbag e sensori non possono essere installati come optional su un'automobile: dovranno essere integrati direttamente nel design del veicolo. secondo Popular Mechanics, l'azienda intende fornire altre funzioni al proprio sistema di sensori.

Le possibilità sono varie, che vanno dall'allarme di prossimità al controllo della distanza.

Protezione efficace ... a meno che il contatto non sia ad angolo // Fonte: ZF Friedrichshafen

ZF si è data da 2020 per finalizzare i test dei suoi airbag. Nel frattempo, continuerà a cercare partner. Secondo Popular Mechanics, nessun costruttore di automobili ha ancora firmato un contratto.

Condividi sui social network

Questo articolo è apparso per primo https://www.numerama.com/vroom/466092-les-airbags-exterieurs-la-prochaine-innovation-qui-pourrait-changer-la-securite-routiere.html?utm_medium=distibuted&utm_source=rss&utm_campaign=466092