Marocco: sit-in davanti all'ambasciata del Marocco a Parigi dopo l'interruzione di una conferenza sulla libertà di stampa

[Social_share_button]

MANIFESTAZIONE - Diverse organizzazioni marocchine con sede in Europa hanno pianificato a sit-in giovedì 28 febbraio davanti all'ambasciata marocchina in Francia, per denunciare il "sabotaggio" della conferenza organizzata a Parigi a febbraio 15 dall'Associazione per la difesa dei diritti umani in Marocco (ASDHOM).

L'ASDHOM aveva infatti organizzato in una sala parigina una conferenza sulla libertà di stampa in Marocco, alla presenza di numerosi attivisti per i diritti umani e giornalisti i cui marocchino Hassan Zerrouky giornalista Umanitàe Hicham Mansouri, processato per "minare la sicurezza dello stato" con altri sei giornalisti da novembre 2005 ed esiliato in Francia.

Una conferenza che è stata interrotta da "una quindicina" di persone, secondo l'associazione, che ha pronunciato insulti, lanciando sedie e palle puzzolenti, e interrotto l'elettricità.

Atti che hanno spinto ASDHOM di pubblicare una dichiarazione in cui si denuncia quello che presenta come "un atto premeditato" e che è stato compiuto da "teppisti senza equipaggio." Secondo l'associazione, l'obiettivo era "imbavagliare le voci che lavorano per uno stato democratico in Marocco".

Il rally si terrà di fronte al Marocco Ambasciata a Parigi vedrà la partecipazione di diverse organizzazioni, tra cui la filiale di Parigi della Associazione marocchina per i diritti umani (AMDH), la sezione francese del Partito Socialista Unificato (PSU) o l'ufficio europeo della Via Democratica (Annahj) e il Partito democratico e socialista d'avanguardia (PADS).

===> Altri articoli su MAROCCO qui <===

Questo articolo è apparso per primo https://www.huffpostmaghreb.com/entry/sit-in-devant-lambassade-du-maroc-a-paris-apres-linterruption-dune-conference-sur-la-liberte-de-la-presse_mg_5c72b051e4b00eed08355e2f