Il terrorista è stato ospitato in hotel: il sindaco di Aurillac chiede la responsabilità di Christophe Castaner

[Social_share_button]

Pierre Mathonier, sindaco di Aurillac, apprese all'ultimo momento l'arrivo della persona più anziana agli arresti domiciliari in Francia, Kamel Daoudi, condannata a 2005. L'editto deplora un "fatto compiuto" in una lettera indirizzata al Ministro degli Interni.

L'arrivo di Kamel Douadi nel suo comune gli è stato imposto, secondo il quotidiano Montagna datato febbraio 22, e il sindaco di Aurillac (Cantal) ha espresso la sua opposizione. In una lettera, Peter Mathonier chiesto spiegazioni da ministro degli interni Christophe Castaner "Dal 15 febbraio Douadi Kamel, la più antica arresti domiciliari in Francia, ospitato in un AURILLACOIS albergo a seguito di una richiesta da parte del Ministero della l'interno ", dice il sindaco.

E l'edile continua, parlando di "fait accompli": "Se, due giorni prima del suo arrivo, la signora prefetto di Cantal non avesse avuto la delicatezza di informarmi della sua venuta, avrei imparato questo- da un articolo. "

Kamel Douadi, di origine algerina, ex scienziato informatico, è stato condannato a 6 anni di prigione in 2005 per aver pianificato attacchi contro gli interessi americani a Parigi. Nato a 1974, arrivato in Francia all'età di cinque anni, aveva lasciato 2001 nella primavera del 2008 nei campi di addestramento in Afghanistan, sedotto dall'islamismo radicale.

Sospettato di aver preparato una macchina suicida contro l'ambasciata degli Stati Uniti a Parigi, è stato arrestato nel settembre 2001 Regno Unito nella smantellamento di un gruppo islamico radicale, affiliato ad al Qaeda.

Fu privato della sua nazionalità francese e condannato a marzo 2005 a nove anni di prigione e al divieto definitivo sul territorio francese. La sua condanna è stata ridotta in appello a sei anni, ma la corte ha confermato l'inammissibilità. Dal suo rilascio dal carcere, nonostante questo divieto, e l'obbligo di cercare un paese ospitante, è stato agli arresti domiciliari in molti comuni. L'AFP specifica in 2014 che i suoi "soggiorni" sono finanziati con fondi pubblici.

A Aurillac, Kamel Douadi dovrà puntare due volte al giorno alla stazione di polizia della città, ma rimarrà libero dai suoi movimenti.

Leggi anche: Il jihadista Fabien Clain è stato ucciso in Siria, suo fratello sarebbe rimasto gravemente ferito

Questo articolo è apparso per primo https://francais.rt.com/france/59440-terroriste-loge-hotel-maire-aurillac-demande-comptes-christophe-castaner