Elogio della regina per il sacrificio dei cappellani dedicati dell'esercito britannico

puro

La regina sorride mentre è incoraggiata dall'aspettativa delle folle di ieri (Immagine: AFP / Getty)

Il sole attirò la folla La regina, 92 anni, riconobbe il sacrificio dei membri dell'unità, sostenendo che erano parte integrante del benessere della donna. le nostre forze armate "mentre si radunavano presso la cappella delle guardie nella caserma di Wellington". Rimasero discretamente devoti e fermi nella loro vocazione, fornendo supporto spirituale, guida morale e cura pastorale a tutti i soldati, ovunque 'servono' una lettera per celebrare il centenario dell'allocazione del prefisso 'Royal' al ministero.

Formato in 1726, suo nonno, King George V, ha dato il titolo all'unità 22 di febbraio 1. 919, in riconoscimento del loro "servizio eccezionale e sacrifici" durante la prima guerra mondiale.

I cappellani dell'esercito sono ufficiali qualificati che indossano l'uniforme dell'esercito britannico e viaggiano all'estero con unità, ma non portano armi.

la regina, patrona del dipartimento che conta i cappellani del servizio 129, ha visto tre dipinti commissionati per commemorare il centenario

L'artista Harry Parker ha perso entrambe le gambe mentre era in servizio attivo con il Rifle Regiment in 2009. [19659008] Ha detto: "Spero che li abbia amati. Mi ha chiesto cosa stavo facendo e le ho detto che stavo dipingendo e scrivendo e lei mi ha detto, "Ben fatto," che è davvero bello. "

Mentre prestava servizio in Iraq e in Afghanistan, Parker ha detto che i cappellani erano "sempre una presenza così sorprendente e rassicurante intorno al campo".

La regina incontrò anche l'ultima recluta dell'unità, Mike Rutter.

Poi disse: "Sarò onesto, le mie ginocchia si sono rotte un po '. Era affascinante, un tale onore. Uno di quei momenti della vita che non dimenticherò mai. "

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su DOMENICA ESPRESSA