Il ristorante dell'Esercito della Salvezza di Belfort è chiuso, la mancanza di fondi

[Social_share_button]

Dal lunedì al venerdì, ogni pranzo, ha servito 40 al pasto 50. Ma da gennaio 31, il ristorante di solidarietà dell'esercito della salvezza, rue de l'As-de-Carreau a Belfort, ha chiuso. E la riapertura non è all'ordine del giorno per ora.

"Abbiamo un problema di finanziamento", dice Thierry Novelli, direttore dell'Esercito della Salvezza a Belfort. "Lo stato stanzia fondi per un'azione specifica. Tuttavia, il budget dedicato al CHRS [Nota: centro per l'alloggio e il reinserimento sociale] non include il ristorante. "

"Da 2012, abbiamo messo tutti i nostri dispositivi di aiuto nello stesso budget per ridurre i costi", aggiunge il direttore dell'Esercito della Salvezza. Di conseguenza, il ristorante di solidarietà è stato finanziato dal budget CHRS.

Un anno di tregua

"Le regole di assegnazione degli aiuti di stato sono cambiate in 2017, ma siamo riusciti a ottenere un anno di riposo per continuare a gestire il ristorante", afferma il regista.

Principale problema per lo stato, che ha garantito 90% del budget: il ristorante non ha accolto solo le persone del CHRS. La struttura era frequentata da pensionati del vicinato o senzatetto. "È impossibile aprire il ristorante negando loro l'accesso", afferma Thierry Novelli.

La decisione è stata presa per chiudere la struttura in attesa di finanziamenti puliti.

Due persone sono state assegnate al ristorante. Il contratto a tempo determinato non è stato rinnovato. E il dipendente part-time ha beneficiato di una pausa convenzionale.

Vassoi dei pasti forniti dall'ospedale

Il ristorante offriva un pasto caldo ogni giorno, ogni giorno dell'anno. "È stato trovato un risarcimento", dice il direttore dell'Esercito della Salvezza. "Ogni giorno, l'ospedale ci fornisce i vassoi dei pasti invenduti, che rappresentano i pasti 30 50 ogni pomeriggio, la strada distribuita di As-de-Carreau. Il dispositivo esiste da diversi anni.

Il ristorante rimane aperto due volte a settimana per il camion del cuore del Restos du coeur. "Quello che manca, però," conclude il regista, "sono i contatti e la convivialità del ristorante ..."

Quest'inverno, nel centro di accoglienza, abbiamo dovuto fare alcuni rifiuti, ma erano molto limitati perché eravamo in grado di beneficiare di stanze aggiuntive.

Thierry Novelli, direttore dell'Esercito della Salvezza di Belfort

Isabelle PETITLAURENT

Questo articolo è apparso per primo https://www.estrepublicain.fr/edition-belfort-hericourt-montbeliard/2019/02/26/le-restaurant-de-l-armee-du-salut-de-belfort-est-ferme-faute-de-financement