Le foto di concetto di iOS 13 mostrano alcune magnifiche modifiche dell'interfaccia utente di iPhone: BGR

[Social_share_button]

Con l'imminente approccio WWDC, siamo a pochi mesi dal rilascio ufficiale di Apple di 13 per iOS. Diversamente dallo scorso anno, la versione di prossima generazione del popolare sistema operativo mobile di Apple introdurrà probabilmente una serie di interessanti nuove funzionalità. Se ricordi, iOS 12 si è concentrato principalmente sul miglioramento delle prestazioni generali del sistema.

Se alcune delle funzionalità iOS più ambiziose di Apple sono state trasferite da iOS 12 a iOS 13, è sicuro presumere che Apple presenterà una serie di sorprendenti sorprese per noi quest'anno. Sebbene le voci sull'13 di iOS siano rare, alcune delle caratteristiche trapelate che abbiamo visto finora includono una nuova modalità scura, l'eliminazione tardiva del volume di visualizzazione head-up e, stranamente, uno schermo. ridisegnato a casa.

Non molto tempo fa, il designer Leo Vallet ha deciso di assemblare una serie di concetti concettuali fluidi illustrando alcune delle caratteristiche dell'OS 13 che dovrebbe essere in lavorazione. Ha anche fatto uno sforzo in più e ha immaginato nuove funzionalità che potrebbero non vedere la luce del giorno. I disegni sono stati visti per la prima volta da 9to5Mac .

Citando tre esempi rapidi, la foto sotto mostra come potrebbe essere la modalità scura, oltre a una spiegazione su come gli utenti potrebbero attivarla. tramite un'interfaccia semplice e diretta.

Fonte immagine: Leo Vallet

Questo è molto interessante e può anche funzionare correttamente su dispositivi di grandi dimensioni. schermi. Immagina un'interfaccia utente in cui il pannello multitasking diventa parte del Centro di controllo.

Fonte immagine: Leo Vallet

L'istantanea sottostante mostra come potrebbe apparire una leva del volume ridisegnata. Sembra ok, ma è sicuramente un miglioramento rispetto alla situazione attuale degli utenti iOS.

Fonte immagine: Leo Vallet

Puoi vedere altri disegni di Vallet qui .

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su BGR