Il Vaticano salva il Camerun per una risoluzione definitiva della crisi anglofona

[Social_share_button]

Queste sono le principali informazioni che saranno tratte dall'udienza concessa da MINREX del Camerun al Segretario di Stato per le relazioni con la Santa Sede, 25 febbraio 2019 a Yaounde.

Il ministro degli Affari esteri del Camerun Lejeune Mbella Mbella ha ricevuto in udienza il suo omologo Arcivescovo Paul Richard Gallagher ministro degli Esteri del Vaticano il Lunedi, febbraio 25 2019, nel suo ministero a Yaounde.

Nel menu degli scambi, la situazione socio-politica in Camerun, in particolare la crisi anglofona che ha afflitto le regioni nord-ovest e sud-ovest del paese da 2016.
L'uomo di Dio non è andato mille modi per esprimere la volontà del Vaticano di assistere lo Stato del Camerun nella risoluzione definitiva della crisi anglofona e la disponibilità della Santa Sede a sostenere le azioni del pacificazione effettuata dal Camerun.

In risposta, il ministro degli Esteri del Camerun, da parte sua, non ha mancato di indicare gli sforzi forniti dal governo camerunense per un ritorno alla pace in queste due regioni del paese.

Ricordiamo che mentre l'uomo di Dio ha mostrato la diplomazia di contenimento che punta il dito contro nessuno, anche se è il caso di dire che il Vaticano che egli rappresenta in Camerun, è anche afflitto da stupro suore ripetute, il fenomeno dell'omosessualità e pedofilia che preoccuparsi.

Robert Tang: lewouri.info

Goditi un database di oltre 2 2 000 visitatori e:

Aumenta la tua visibilità a livello nazionale e internazionale

Pubblica le tue campagne su Internet, la più grande rete di comunicazione

Migliora la tua attività

Pubblica i tuoi annunci da 5 000 FCFA

Contatto: 000 237 698 11 70 14 / 672 47 11 29

mail: [Email protected]

articolo Il Vaticano salva il Camerun per una risoluzione definitiva della crisi anglofona è apparso prima su Lewouri.info - Un'occhiata alternativa al Camerun.

Questo articolo è apparso per primo https://lewouri.info/le-vatican-au-secours-du-cameroun-pour-une-resolution-definitive-de-la-crise-anglophone/