Il portavoce Maurice Kamto conferma l'arresto di Me Ndoki

[Social_share_button]

In una pubblicazione sulla sua pagina ufficiale di Facebook la sera del Martedì febbraio 26 2019, il portavoce Maurice Kamto ha confermato l'arresto di Michèle Ndoki dalla forza del orde camerunese.

Me Ndoki - acquisizione fotografica

Le informazioni che circolano oggi sui social network hanno annunciato l'arresto di Me Michel NDOKI. Per tutto il giorno, l'informazione non è stata confermata né dalla famiglia dell'avvocato né dai funzionari della MRC. È solo stasera che la voce del capo dell'MRC ha confermato l'informazione. "Impariamo e confermiamo al momento dell'arresto Michèle Ndoki in circostanze ancora poco chiare, così come la deportazione verso una destinazione non è ancora chiaramente definito," ha scritto Olivier Bibou Nissack.

Secondo le informazioni in nostro possesso, Michel NDOKI sarebbe stato arrestato quella notte a Idenau, una città del Camerun nella Regione sud-occidentale e nel dipartimento di Fako, e secondo come riferito stava andando a Yaounde.

Da quando è stato ferito dai proiettili della polizia durante le proteste di 26 di gennaio, l'avvocato vive segretamente da quel momento. In un'intervista con France 24, vicepresidente delle donne del Movimento per il Rinascimento del Camerun (MRC), ha detto di essere spaventato, come riportato da Lebledparle.com.

L'attivista impegnato, convinto e convincente il Movimento per la rinascita del Camerun (MRC) ha affrontato il camerunese e militanti e simpatizzanti del MRC sulla sua pagina ufficiale di Facebook il Martedì febbraio 19 2019. Nel suo messaggio, ha denunciato l'arbitrario sequestro di Maurice Kamto et Cie.

Questo articolo è apparso per primo https://www.lebledparle.com/actu/politique/1106820-mrc-le-porte-parole-de-maurice-kamto-confirme-l-arrestation-de-me-ndoki