La polemica SNC-Lavalin è davvero uno scandalo?

[Social_share_button]

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su The Conversation, una fonte indipendente, senza scopo di lucro, di notizie, analisi e commenti di esperti accademici. Informazioni sulla divulgazione sono disponibili sul sito originale

-

Autore: Jonathan Malloy, professore di scienze politiche, Carleton University

La politica è ciclica; quello che succede di solito si ripete di nuovo, poiché i politici e le istituzioni seguono modelli di comportamento a lungo termine.

Ma la storia ancora in via di sviluppo di SNC-Lavalin e le dimissioni di Jody Wilson-Raybould dal Gabinetto sono sconcertanti e non si adattano ai modelli tradizionali della politica canadese.

Emergono tre cose: la natura complessa dello "scandalo", la sconcertante rassegnazione di Gerald Butts e le azioni di Wilson-Raybould.

In primo luogo, la natura dello "scandalo". lo scandalo coinvolge una persona che ha fatto qualcosa di sbagliato per negligenza o per ragioni di denaro, ambizione personale, sesso, ecc.

Ma è un affare molto più complicato ed astratto. Nessuno sta suggerendo che il primo ministro Justin Trudeau, il suo segretario principale, Butts, o qualsiasi altro partito del Partito liberale, abbia fatto tutto ciò che è in loro potere, a differenza dello scandalo di sponsorizzazione 2000 in cui il governo Il Primo Ministro aveva chiuso un occhio quando molti liberali ne approfittavano.

Invece, Trudeau e Butts capirono che il governo avrebbe beneficiato del fulmine SNC-Lavalin. Ci sono interessi politici ed economici che pesano ancora chiaramente in Quebec

Negli affari pubblici, ciò che è legalmente sbagliato non è necessariamente politicamente inaccettabile, e viceversa. (Ad esempio, nonostante le sue scandalose pratiche di spesa, il senatore Mike Duffy è stato assolto in 2016 per aver infranto la legge.)

Presunta pressione

Da un punto di vista legale, il problema è una presunta indebita pressione sul Procuratore generale - che, politicamente, è una questione interna che non differisce da nessun altro momento in cui si esercita l'ufficio del Primo Ministro. Questo è esattamente il modo in cui l'archivista del Consiglio Privato, Michael Wernick, ha recentemente caratterizzato l'intera questione.

Da un punto di vista politico, la più seria è l'apparente retrocessione di Wilson-Raybould per non aver fatto ciò che il Primo Ministro gli aveva chiesto di fare. a proposito, è completamente legale dal punto di vista costituzionale. La dimensione economica e l'importanza di SNC-Lavalin per il Quebec rendono le cose ancora più complicate, rendendolo un unico "scandalo" multidimensionale.

La narrazione è complessa e non è chiaro se la storia abbia preso fuoco con la popolazione generale. Ad esempio, un sondaggio ha rilevato che mentre 41% dei canadesi riteneva che Trudeau avesse fatto qualcosa di sbagliato, 41% ha dichiarato di non essere sicuro.

Data la confusa narrativa sopra, la saggezza convenzionale suggeriva che la storia avrebbe potuto trascinarsi e ridursi nel tempo. Poi è arrivata la rinuncia alla bomba dei Butts, che sfida davvero le pratiche del passato.

Anche gli altri membri dello staff del Primo Ministro hanno avuto un grande potere, ma alla fine sono stati assunti per aiutare; nessuno rivendicò una profonda amicizia personale con il Primo Ministro (Brian Mulroney assunse molti amici, ma in genere non salirono in cima alla gerarchia).

Nessuno di loro ha avuto un ruolo pubblico, come l'attività indipendente di Butts su Twitter. D'altra parte, i quattro capi dello staff di Harper hanno evitato la pubblicità così tanto che i media sono stati costretti a presentare sempre le stesse foto granulari a loro.

Tripla gioca politica

Fu questo triplice gioco di potere, amicizia e notorietà pubblica a rendere Butts così eccezionale, e quindi così sorprendente da vederlo diventare il primo a impegnarsi in quella che sembrava una cosa seria ma non catastrofica.

Dopo aver chiamato l'inchiesta di Gomery sulla polemica di sponsorizzazione, gli scandali devono essere risolti meglio con equivoco e grigiore piuttosto che soffiare le fiamme con azioni drammatiche.

Infine, le azioni di Wilson-Raybould non si adattano al modello delle dimissioni ministeriali. Quando un ministro si dimette, lui o lei di solito scompare alla bocca o fa tutto ciò che è in suo potere per difendere la storia a spese del governo al potere - in casi estremi, istituire un governo virtuale in esilio, come John Turner e Pierre Trudeau o Paul Martin e Jean Chrétien.

Wilson-Raybould non ha fatto né l'uno né l'altro. Sebbene complicato dal privilegio di avvocato-cliente (e non sappiamo quali siano le fonti anonime che hanno raccontato la storia ai media), Wilson-Raybould non ha adottato le solite tecniche di interviste e interviste non-stop. editoriali per raccontare la storia, o anche una non-storia di: "Ci sono così tante cose che vorrei poterti dire ma non posso dire nulla".

La strategia di Wilson-Raybould non è chiara

Invece Wilson-Raybould ha generalmente preso la strada maestra. È difficile pensare a un altro ex ministro che sta chiedendo di tornare al gabinetto che ha appena lasciato o di comparire davanti al Parlamento, e quindi, giustamente, astenendosi in un voto su di esso.

Le sue intenzioni e la strategia - se del caso. - non sono chiari. Va notato che la prima Procuratrice generale e Ministro della giustizia aborigena in Canada fa la politica in modo diverso e non segue il libro di letture di dozzine di ex ministri le cui azioni erano altamente prevedibili e facilmente spiegabili. dal loro ego e il loro orgoglio. [19659002] La storia di SNC-Lavalin continua a crescere.

Con l'emergere di nuove informazioni e sviluppi, potremmo essere in grado di adattarci meglio alla struttura della storia politica canadese. Ma per il momento, l'affare SNC-Lavalin è una storia complessa e multidimensionale e non un tipico "scandalo" politico

Le motivazioni dei principali attori rimangono poco chiare e le sue implicazioni a lungo termine,

-

Questo articolo è ripubblicato da The Conversation sotto una licenza Creative Commons. Informazioni sulla divulgazione sono disponibili sul sito originale. Leggi l'articolo originale:

https://theconversation.com/is-the-snc-lavalin-controversy-truly-a-s https: // theco

Questo articolo è apparso per primo https://nationalpost.com/pmn/news-pmn/is-the-snc-lavalin-controversy-truly-a-scandal