Mahershala Ali di Oakland vince il "Libro verde" - le persone

[Social_share_button]

Cliquez QUI se non riesci a vedere la galleria sul tuo dispositivo mobile.

Mahershala Ali ha raddoppiato la sua divertente domenica notte vincendo il suo secondo Academy Award in tre anni.

Ali, nato a Oakland, cresciuto a Hayward e studiato teatro al Saint Mary's College di Moraga, ha vinto il miglior attore non protagonista Oscar per il suo ritratto sfumato e aggraziato del pianista Don Shirley in "Libro verde".

-per-2 la notte degli Oscar. In 2017, Ali ha vinto nella stessa categoria il suo ruolo di dealer in "Moonlight". Il suo ruolo in "Libro verde", tuttavia, era molto più ampio e drammatico - e probabilmente un co-lead condiviso con Viggo Mortensen. 19659003] Nel suo discorso di ringraziamento, Ali ha ringraziato la dottoressa Shirley, dicendo che "la sua essenza mi ha spinto a raggiungere i miei obiettivi, che è un riflesso di chi era e della vita che lui (lui) ) vissuto. "

esprimere gratitudine a sua nonna.

"Voglio dedicare questo a mia nonna che mi è stata nelle orecchie per tutta la vita dicendomi che se inizialmente non ci riesco, prova, riprova", ha detto. "Che posso fare tutto ciò che mi passa per la testa - sempre, spingendomi sempre a pensare positivamente. E so che non sarei qui senza di lei. Che mi ha permesso di attraversare tutte le fasi del processo. "

Con questa vittoria, Ali, 44 anni, ha vinto un secondo Oscar più veloce di qualsiasi attore negli anni 25. Tom Hanks si è girato nella migliore gara d'attore, vincendo "Philadelphia" (1993) e "Forrest Gump" (1994). Ali è anche diventato il più performante black performer per vincere diversi Oscar. Denzel Washington ha collezionato trofei in 1990 e 2002, il primo per l'attore secondario ("Glory") e il secondo per l'attore principale ("Training Day").

Continua il suo notevole impulso alla fine della sua carriera. Prima del suo tempo popping in "Moonlight", ha trascorso 16 anni per pagare i suoi debiti di Hollywood, per lo più relegati a ruoli marginali in film e televisione. Come ulteriore prova della sua notorietà superiore, il trionfo di domenica coincide perfettamente con il finale di stagione 3 di "True Detective" della HBO, un'acclamata serie drammatica che ha segnato il primo ruolo televisivo di Ali.

"Sono decisamente in un posto diverso. (carriera) ", ha ammesso Ali in una recente intervista al Bay Area News Group. "Ma in qualche modo non è più facile. Ora ho la possibilità di lavorare con persone straordinarie e competenti, e ho la responsabilità di essere veramente consapevole di ciò che mi sta parlando onestamente. "

Il ruolo di Shirley, festa e studioso, gli parlava chiaramente. Ma il musicista morto era così diverso da qualsiasi personaggio che Ali avesse mai suonato che lo avesse anche "spaventato" all'inizio. Ecco come ha capito che aveva bisogno di baciarla.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su mercurynews.com