Peugeot torna negli Stati Uniti, Citroën in India: l'ambizione geografica del PSA

[Social_share_button]

Peugeot torna negli Stati Uniti, Citroën in India: l'ambizione geografica del PSA

Secondo il suo CEO Carlos Tavares, questo "approccio darwiniano" mira a "aumentare le vendite di 50% dall'Europa con 2021"

Di Eric Béziat Pubblicato oggi su 10h38, aggiornato su 10h58

Tempo di Lettura 4 min.

LIONEL BONAVENTURE / AFP

Era un ritorno atteso e non solo dai fan del vecchio 403 Inspector Columbo. In occasione della pubblicazione dei suoi risultati 2018, martedì 26 di febbraio, PSA ha svelato il marchio scelto per tornare negli Stati Uniti: sarà Peugeot. Il produttore francese, qui mostra per 2018 una insolita salute economica, coglie l'opportunità per dare un nuovo impulso al suo piano di crescita strategico lanciato in 2016 e chiamato Push to Pass.

"Il gruppo ha l'ambizione di aumentare le sue vendite di 50% fuori dall'Europa da 2021 e di posizionare i suoi marchi in nuovi territori", dice la società in una dichiarazione. In un'ampia distribuzione di mappe, Peugeot andrà in Nord America, la Citroën sarà lanciata in India e Opel attaccherà il mercato russo. Per quanto riguarda DS, il gruppo aggiunge che la sua presenza internazionale sarà "Rinforzato".

Per far fronte a questa sfida, PSA ha un record stellare dei risultati 2018 e una posizione finanziaria migliorata per il quinto anno consecutivo. I ricavi hanno superato 74 miliardi, in crescita 19%, e l'utile netto ha raggiunto 2,83 miliardi, registrando un enorme 47% rispetto 2017. Ma non è tutto: le attività auto margine operativo marchi storici (Peugeot, Citroën DS) sono stati pari a 8,4%, superando i campioni rivali di margine sono gruppi tedeschi premium BMW e Daimler .

Per quanto riguarda Opel-Vauxhall, il suo primo anno intero sotto il PSA, il costruttore deve presentare i risultati, certamente un po 'meno appariscenti rispetto al resto del gruppo, ma ancora contribuendo a generare un flusso di cassa di 1,35 miliardi euro. Ricordiamo che quando la General Motors stava dirigendo Opel, Opel ha accumulato perdite per venti anni.

"Approccio darwiniano"

Il presidente del comitato esecutivo del PSA, Carlos Tavares, presenta i risultati 2018 del gruppo a Ruel-Malmaison, l'26 di febbraio.
Il presidente del comitato esecutivo del PSA, Carlos Tavares, presenta i risultati 2018 del gruppo a Ruel-Malmaison, l'26 di febbraio. Thibault Camus / AP

"Così termina la prima fase del piano strategico" Push to Pass "con risultati eccezionali nonostante un caotico anno 2018, ha detto Carlos Tavares, presidente del comitato esecutivo del gruppo PSA. Ora stiamo entrando nella seconda fase del piano "Push to Pass" con fiducia in un contesto di venti contrari ancora più forti. E continueremo la nostra trasformazione darwiniana. "

questo "Approccio darwiniano" consisterà nel rediversificare la presenza geografica del produttore francese. Nonostante i suoi risultati finanziari eccezionali, SAP ha lottato per uscire da Europa (che rappresentano 79% delle sue vendite in 2018): la caduta delle immatricolazioni in Cina (- 32% lo scorso anno) è forte e continua per due anni e il PSA ha dovuto ritirarsi dall'Iran, uno dei suoi più grandi sbocchi internazionali, appena due anni dopo il suo ritorno.

Quindi tocca alla nuova avventura americana di PSA, un quarto di secolo dopo il ritiro del gruppo. Citroën era presente negli Stati Uniti da 1938 e Peugeot aveva aperto una filiale negli anni 1960. I due marchi hanno avuto solo pochi successi sporadici e hanno lasciato questo mercato: negli anni 1970 per Citroën e in 1991 per Peugeot. L'ultimo nuovo veicolo PSA commercializzato negli Stati Uniti è stato il Peugeot 505.

Leggi l'intervista: Carlos Tavares: "Al PSA, siamo diventati psicopatici della performance"

Sede centrale ad Atlanta

Questo ritorno americano ha, a dire il vero, già iniziato con modestia il lancio di un'offerta di car sharing a Washington sotto il marchio dei servizi di mobilità di PSX Free2Move. Ma Carlos Tavares - che conosce bene il mercato americano per aver guidato Nissan USA da 2005 a 2011 - sembra voler accelerare il passo. Una sede centrale è stata appena aperta ad Atlanta e la stampa automobilistica specializzata ha individuato le prove del SUV 5008 recentemente sulle strade americane. Comunque, non c'è modo di bruciare le sue navi per conquistare l'America. "Sarà un ritorno frugale, dice Tavares. Stiamo ancora esaminando i problemi delle tariffe. "

Per quanto riguarda il ritorno di Citroën in India, presente negli anni 1920-1930, Carlos Tavares ha annunciato un ingresso nel mercato per 2021. L'operazione sarà effettuata in collaborazione con il suo partner locale, il gruppo CK Birla. Una gamma specifica per il mercato indiano sarà presentata dal capo del marchio, Linda Jackson, nelle prossime settimane.

Carlos Tavares ha quindi presentato un nuovo livello di misure per migliorare la redditività al fine di ottenere una riduzione dei costi di euro 700 per veicolo

Ma la seconda fase del piano Push to Pass non è limitata alla diversificazione geografica. Il CEO di PSA ha svelato gli obiettivi di contenimento dei costi in un periodo complicato per l'ambiente automobilistico. Dalla scorsa estate, la società ha generato solo il 9% del flusso di cassa totale dell'anno. Carlos Tavares ha quindi presentato un nuovo livello di misure per migliorare la redditività al fine di ottenere una riduzione dei costi di EUR 700 per veicolo. Per raggiungere PSA vuole ridurre il numero di modelli prodotti allo stesso tempo, al fine di realizzare economie di scala: 62 di diversi modelli su fabbriche ora, il gruppo passerebbe in 49 2021.

Eric Béziat

Questo articolo è apparso per primo https://www.lemonde.fr/economie/article/2019/02/26/peugeot-revient-aux-etats-unis-et-citroen-en-inde_5428394_3234.html?xtmc=etats_unis&xtcr=1