Jean Ping senza passaporto, un leader ambasciatore accusato da un avvocato straniero contro ... - JeuneAfrique.com

[Social_share_button]

© JA

L'avversario gabonese Jean Ping sarebbe senza un passaporto da febbraio 2018, leader Ambazonian assunto un avvocato con sede a Londra contro l'attacco-accuse di un avvocato statunitense del Camerun ... Ogni settimana, Giovane Africa ti rende conto della attività delle contro-potenze africane.

• Gabon: Jean Ping senza passaporto

Vincent Fournier per Jeune Afrique

Jean Ping non è stato in grado di recarsi a New York, dove era stato invitato a una riunione degli ex presidenti dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite a febbraio 4. E per una buona ragione: non ha più il passaporto. Secondo la sua difesa, che ha richiesto la restituzione 30 di gennaio, questo documento è in possesso del Ministero degli Interni da febbraio 2018. Ironicamente, pubblicato 21 2013 di settembre, non è aggiornato per cinque mesi.

Ora sei connesso al tuo account Jeune Afrique, ma non sei abbonato a Jeune Afrique Digital

Questo articolo è solo abbonati


Abbonati da 7,99 €per accedere a tutti gli oggetti in un numero illimitato

Sei già un abbonato?

Hai bisogno di aiuto

I tuoi abbonati benefici

  1. 1. Accesso illimitato a tutti gli articoli sul sito e all'applicazione Jeuneafrique.com (iOs e Android)
  2. 2. Ricevi un'anteprima, 24 ore prima della pubblicazione, di ogni numero e fuori serie Jeune Afrique sull'app Jeune Afrique The Magazine (iOS e Android)
  3. 3. Ricevi la newsletter di risparmio giornaliero per gli abbonati
  4. 4. Goditi 2 anni di archivi Young Africa in edizione digitale
  5. 5. Abbonamento senza impegno di durata con l'offerta mensile tacitamente rinnovabile*

*Servizio disponibile solo per le iscrizioni aperte.

Questo articolo è apparso per primo GIOVANE AFRICA