Nigeria: ampia vittoria per Buhari, sfide dell'opposizione e conquista della giustizia

[Social_share_button]

L'avversario Atiku Abubakar Mercoledì denunciato una "parodia di elezioni" in Nigeria e ha annunciato che sarebbe andato in tribunale per contestare i risultati delle presidenziali annunciati durante la notte e dando l'uscita Muhammadu Buhari ampiamente vincitore.

"Se avessi perso le elezioni libere ed eque, avrei chiamato il vincitore nel secondo", ha detto il candidato del Partito popolare democratico (PDP). "Non solo mi sarei congratulato con lui, ma avrei anche offerto i miei servizi per aiutare ad unire la Nigeria".

Citando numerose irregolarità, Abubakar, ex vice presidente (1999-2007), ha annunciato di aver respinto le conclusioni della "elezione finta di febbraio 23 2019." "Sfiderò questi risultati in tribunale".

Il capo dello stato ha risposto rapidamente: "Secondo i commenti di diversi osservatori, sia locali che stranieri, non c'è dubbio che l'elezione sia stata libera ed equa", disse, spazzando le accuse di barare.

"Abbiamo l'interesse dei nigeriani a cuore (...) e lavoreremo per offrire loro una Nigeria migliore", ha promesso, prima di chiamare calma i suoi compatrioti. "Le elezioni non sono una guerra (...) Prego che tutti adottino un approccio democratico, anche se è controverso".

Nella notte da Martedì a Mercoledì la Commissione Elettorale Indipendente (CENI) ha chiuso tre giorni di compilazione dei risultati, annunciando la vittoria in uscita con un vantaggio di quasi 4 milioni di voti sul rivale principale, o 56% dei voti contro il 41%.

- Corte suprema -

"Stiamo ancora elaborando la nostra denuncia e raccogliendo le prove necessarie per costruire il nostro caso", ha detto Boladele Adekoya, portavoce del PDP. L'appello sarà depositato presso la Corte Suprema.

Ma un paio di settimane prima del voto, il presidente Buhari aveva sospeso Walter Onnoghen, il presidente della Corte Suprema, organo giudiziario per risolvere qualsiasi controversia elettorale sotto accuse di corruzione, per essere sostituito da Ibrahim Muhammad Tanko, un uomo del nord Nigeria, come lui.

Prima dell'annuncio ufficiale dei risultati, l'opposizione aveva già chiesto ai nigeriani di non tener conto, denunciando la frode massiccia nell'organizzazione del sondaggio.

Mercoledì mattina, la società civile gruppo di monitoraggio Situation Room, che schierato agenti 8.000 durante l'elezione, ha chiesto spiegazioni sul milione di voti annullati in 18 Uniti (fuori 36 stati più Abuja).

In 2015, sebbene il ballottaggio sia stato ampiamente acclamato dalla comunità internazionale e dagli osservatori nonostante gli inevitabili problemi logistici, il numero di voti annullati è stato 844.000.

- Frode -

Quest'anno, gli osservatori locali e dell'UE hanno evidenziato problemi "seri" nell'organizzazione del voto (ritardi negli uffici di apertura, intimidazione degli elettori, distruzione di materiale elettorale), mentre l'elezione era già stata ritardata di una settimana.

"Situation Room chiamato i partiti politici ei candidati che hanno rimostranze con il processo elettorale di utilizzare il ricorso legale per farlo", ha dichiarato l'organizzazione, temendo un aumento della violenza che ha già 53 morti dal Sabato.

L'ex generale Buhari, austero, incarna la corruzione faccia Atiku Abubakar, ex vice presidente e miliardario uomo d'affari che ha sempre sollevato dubbi circa l'origine della sua immensa ricchezza, ma il rilascio della proposta economia.

È su questo punto particolare che i due principali candidati in corsa, MM. Buhari e Abubakar, rispettivamente di età 76 e 72, entrambi musulmani del nord di Hausa, sono diversi.

- Forte astensione -

Buhari ha vinto in particolare nelle sue roccaforti tradizionali settentrionali densamente popolate, mentre il suo rivale ha vinto quasi tutti gli stati dell'estremo Sud cristiano, ma l'estroverso ha tuttavia sedotto un numero inaspettato di elettori in questa regione che è storicamente ostile.

L'altra caratteristica notevole di questa elezione è l'affluenza alle urne molto bassa (intorno al 35% di 72 milioni di votanti registrati).

"Arriviamo ad un livello che è facile concludere che la democrazia della Nigeria è malato e che i politici nigeriani offrono alcuna prospettiva ai giovani", ha detto Bejamin Augé, specialista Nigeria presso l'Istituto francese delle relazioni organizzazioni internazionali (Ifri).

Nel 2015, il capo di stato uscente Goodluck Jonathan aveva immediatamente chiamato Muhammadu Buhari congratularmi con lui per la sua vittoria, segnando il primo cambiamento in Nigeria, un paese di dittature militari in 1999.

Giant 190 milioni di persone, la Nigeria produce quasi 2 milioni di barili di petrolio al giorno, ma manca ancora le infrastrutture di base, elettricità o acqua corrente e 87 milioni di nigeriani vive ancora sotto la soglia di estrema povertà.

Questo articolo è apparso per primo https://actucameroun.com/2019/02/27/nigeria-large-victoire-pour-buhari-lopposition-conteste-et-saisit-la-justice/