India: Jairam Ramesh muove Delhi HC contro le modifiche a PMLA attraverso le fatture di denaro | Notizie dall'India

[Social_share_button]

NUOVA DELHI: il membro del Congresso Jairam Ramesh sfidato Mercoledì all'Alta Corte di Delhi le modifiche alla legge sulla lotta contro il riciclaggio di denaro sostenendo che ciò era stato fatto in violazione della Costituzione in quanto erano stati promulgati come fatture di denaro.

Nella sua domanda, di essere ascoltato prima che la giustizia principale di giudici e giudice Rajendra Menon V. K Rao, deputato Rajya Sabha ha detto che prima l'attuale regime presso il Centro, tali modifiche erano parte di un progetto di legge ordinaria.

Un bolletta finanziaria è una legge che non può essere presentato nel Lok Sabha e Rajya Sabha può né modificare o respingerla. La Camera alta può fare solo raccomandazioni che possono essere accettate o meno dalla Camera.

La corte si riserva il verdetto dopo aver ascoltato gli argomenti dei leader del Congresso e del Centro.

Anziano Counsel P Chidambaram e l'avvocato Abhishek Jebraj, che è apparso per la testa del Congresso, ha detto alla corte che le modifiche alla legge sulla prevenzione del riciclaggio di denaro (PMLA) sono stati "incostituzionale" e " "illegittime" disposizioni di diritto monetario di cui all'articolo 110 della Costituzione.

"L'adozione degli emendamenti contestati per mezzo di una fattura monetaria è totalmente illegale ed espressamente" ultra vires " Costituzione dell'India . Tale azione va oltre l'autorità della Camera alta e costituisce una profanazione di bicameralismo che è una parte preziosa della struttura di base della Costituzione ", ha affermato la petizione.

L'ulteriore procuratore generale (ASG), Maninder Acharya, e sostenitore per tutta la vita del governo centrale, Amit Mahajan, Ramesh chiesti circa la posizione di sfidare le modifiche e gli chiesero se avesse presentato la richiesta per motivi di accusato di riciclaggio di denaro.

Hanno affermato che Ramesh non era influenzato dagli emendamenti alla PMLA e che una persona interessata avrebbe dovuto spostare la corte.

Gli avvocati del governo hanno anche affermato che non vi era alcun interesse pubblico in questo caso. La panchina dopo aver ascoltato entrambe le parti ha detto: "Lo esamineremo".

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su I TEMPI DELL'INDIA