I Paesi Bassi entrano nella capitale di Air France-KLM

[Social_share_button]

L'acquisizione di 12,68% del capitale della società tramite un raid di borsa sembra una dichiarazione di guerra.

Di Jean-Pierre Stroobants e Guy Dutheil Pubblicato ieri su 11h23, aggiornato ieri su 16h00

Tempo di Lettura 4 min.

Articolo degli abbonati

Una dichiarazione di guerra! Di sorpresa, le autorità olandesi hanno annunciato martedì 26 febbraio, l'acquisizione, per 680 milioni di euro, del 12,68% del capitale di Air France-KLM. Un primo passo, secondo Wopke Hoekstra, ministro delle finanze olandese. L'intenzione dei Paesi Bassi è di aumentare la propria partecipazione in 14% per eguagliare quella della Francia, il maggiore azionista di Air France-KLM con il 14,29% del capitale.

Dal lato olandese, questo raid del mercato azionario è "Un passo decisivo per la tutela degli interessi olandesi"disse Hoekstra. "L'acquisizione di questa partecipazione ci assicura un posto al tavolo"ha detto di nuovo. Tenuto lontano da questo colpo di stato capitalistico, informato solo un'ora prima dell'annuncio ufficiale, il governo francese ha accusato il colpo di stato.

Il ministro delle finanze, Bruno Le Maire, ha notato questo aumento di capitale "Che è stato fatto senza informazioni dal consiglio di amministrazione o dal governo francese". "Ribadisco il mio sostegno per la strategia dell'azienda e la sua gestione. È essenziale rispettare i principi del buon governo e che Air France-KLM sia gestita nello spirito del suo interesse sociale senza interferenze statali nazionali "ha aggiunto. Una fonte del Ministero dell'Economia ha giudicato subito questa operazione sorpresa "Scostante" et "Sorprendente", assimilandolo alle tecniche di "Tradeurs".

Il presidente francese Emmanuel Macron mercoledì ha invitato il governo olandese a "Chiarire le sue intenzioni" prima di un'intervista con il cancelliere tedesco Angela Merkel. "Il governo [francese] non è stato informato di questa decisione e della sua attuazione. Ne prendo nota. (...) Ciò che conta, (...) è che l'interesse della società è preservato ", Ha aggiunto.

Dalla parte di Air France-KLM, ci siamo rifiutati di commentare, mercoledì, un consiglio eccezionale. Tuttavia, la gestione non dovrebbe rimanere insensibile. Gli amministratori dovevano esaminare la legittimità dell'operazione sul capitale effettuata dalla banca ABN Amro, incaricata dal governo olandese.

La nomina di Smith nel cuore dell'estate 2018 ha cambiato il rapporto tra Air France e la sua controllata KLM

Questo magazzino blitzkrieg segna la ripresa delle ostilità tra Ben Smith, amministratore delegato di Air France-KLM e gestione KLM, incarnato dal suo direttore generale, Pieter Elbers. Le tensioni sono venute alla luce quando il nuovo capo canadese del gruppo ha voluto affermare il suo potere sulla gestione della filiale olandese.

Questo articolo è apparso per primo https://www.lemonde.fr/economie/article/2019/02/27/les-pays-bas-entrent-en-force-au-tour-de-table-d-air-france-klm_5428925_3234.html?xtmc=france&xtcr=1