India: la Cina esorta India e Pakistan contro "l'espansione" delle tensioni | Notizie dall'India

[Social_share_button]

PECHINO: invitato il ministro degli esteri cinese Pakistan per evitare ogni escalation di tensioni, esprimendo al suo omologo pakistano "la profonda preoccupazione" per la crisi in Kashmir, temendo che le battaglie aeree si trasformerebbero in un eccessivo conflitto.

I commenti di Wang Yi arrivano mentre Shah Mehmood Qureshi ha chiamato mercoledì per fornire un aggiornamento sugli ultimi sviluppi del vicolo cieco, ha detto oggi il ministero degli Esteri cinese.

Wang ha detto a Qureshi che spera che i vicini con armi nucleari "mostreranno moderazione e onoreranno scrupolosamente il loro impegno per impedire l'espansione della situazione", secondo una dichiarazione del ministero.

Le tensioni tra rivali storici si sono intensificate in modo significativo dall'annuncio degli aerei da combattimento del mercoledì.

Mentre entrambe le parti cercano di ridurre al minimo la minaccia di guerra, il raro impegno aereo nel territorio diviso e contestato del Kashmir aumenta notevolmente la posta in gioco di uno scontro provocato da un attentatore suicida contro gli indiani all'inizio di questo mese.

Nuova Delhi ha promesso ritorsioni dopo che un gruppo militante con base in Pakistan, Jaish-e-Mohammad (JeM), ha rivendicato la responsabilità dell'attacco, che ha ucciso dozzine di soldati nel Kashmir indiano.

Martedì, l'India ha detto che la sua aviazione ha colpito contro un campo militante del movimento JeM in Pakistan - la prima volta da quando 1971 ha colpito il territorio del Kashmir diviso.

Pechino, uno dei più stretti alleati del Pakistan, ha versato miliardi di dollari nel paese come parte di un imponente progetto di infrastrutture per collegare la provincia occidentale della Cina dello Xinjiang con il porto dello Xinjiang. Gwadar nel Mar Arabico, nel Belucistan.

Mercoledì, gli Stati Uniti, la Francia e la Gran Bretagna hanno invitato il Consiglio di sicurezza dell'ONU a mettere il leader di Jef, Masood Azhar, sulla lista nera delle Nazioni Unite contro il terrorismo, che lo esporrebbe a un divieto di viaggio e il congelamento dei suoi beni. opporsi.

La Cina ha bloccato i suoi tentativi di imporre sanzioni al leader JeM in 2016 e 2017. Il gruppo è stato aggiunto all'elenco dei terroristi in 2001.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su I TEMPI DELL'INDIA