Scandalo di abusi sui minori e prossimi passi per la Chiesa cattolica

[Social_share_button]

Sono d'accordo con Joanna Moorhead ( i laici cattolici sono complici di questa crisi 26 febbraio) che tutti i cattolici - come tutti gli adulti - dovrebbero assumersi la responsabilità della protezione dei bambini. Credo che dovrebbero svolgere il ruolo di amici essenziali nel sostenere gli sforzi del papa per prevenire e combattere gli abusi sui minori. Il papa ha fatto passi coraggiosi e passi falsi. Credeva nelle apparentemente sincere e sincere proteste di innocenza dei vescovi cileni e reagiva con rabbia e azione decisiva quando scoprì che avevano mentito. Li ha licenziati e si è scusato con le vittime. Un passo falso e le scuse possono essere un messaggio potente.

Il Papa ha commesso l'errore comune di implicare che nella misura in cui l'abuso infantile si verifica in tutte le aree, anche all'interno della famiglia, è difficile da prevenire e noi dobbiamo pazienza. Questa tattica è generalmente percepita come - e spesso lo è - una distrazione dai compiti principali e urgenti che possono e devono essere intrapresi ora. La chiesa della CR - e tutte le organizzazioni religiose - dovrebbe considerare il loro ruolo come un modo per mostrare la via a un'efficace protezione dei bambini, piuttosto che essere trascinati indietro e gridare verso una pratica decente. Il compito potrebbe essere lungo, ma i primi passi essenziali includono l'uso di sistemi di giustizia secolare, che è il risultato di anni di esperienza, attenta legislazione e buona pratica professionale.

Il papa ha già dichiarato che i colpevoli e coloro che li proteggono dovrebbero essere soggetti a sistemi di giustizia penale secolare. Deve quindi sollecitare il suo rappresentante in Gran Bretagna, l'arcivescovo Edward Adams, a smettere di rifiutarsi di trasmettere prove cruciali di violenza clericale alle indagini sull'abuso sessuale dei bambini. La Chiesa cattolica non è una democrazia. tuttavia, se ogni cattolico britannico ha scritto, inviato una e-mail, inviato un messaggio di testo o telefonato all'Arcivescovo Adams con la richiesta di agire in modo equo in questa materia, penso che si sentirebbe chiamato a rispettare.
Hilary Cashman
Autore Cristianesimo [1359010] e abuso sessuale di bambini, 1993

Chiunque non parli della crisi che circonda il divieto cattolico di contraccezione è complice di un'altra tragedia. Mentre le donne nei paesi ricchi ignorano il divieto, quelle nei paesi più poveri sono costrette ad avere più figli di quanto vogliono o possono permettersi. I loro governi stanno lottando per pagare l'istruzione per il crescente numero di bambini, anche se li aiuterebbe a uscire dalla povertà. Il problema peggiorerà in quanto il cambiamento climatico renderà l'agricoltura meno produttiva e più probabile la mancanza di cibo. È difficile vedere l'enfasi posta dal Papa sulla riduzione della povertà, che è altamente auspicabile, dal momento che il suo insegnamento rende la povertà più difficile da prevenire e la scarsità di cibo è più probabile.
Helen Haran
St Albans, Hertfordshire [1965-1900] 19659002] Mentre condivido lo stupore di Joanna Moorhead nel silenzio mantenuto dai laici cattolici sugli scandali degli abusi, penso di poter spiegare perché molti continuano a frequentare la messa e le "preghiere dei pappagalli". Questo perché, a differenza di molte chiese istituzionali, la loro fede si basa sugli insegnamenti di Gesù Cristo nel Vangelo e non sulla struttura monolitica spesso confusa con "la chiesa". Noi, il popolo, siamo la chiesa; non è un edificio o un'istituzione, siamo noi e la nostra rabbia è pienamente giustificata. Ma la nostra rabbia non dovrebbe mai renderci ciechi per i tanti sacerdoti buoni e laboriosi che rappresentano con calma e fedeltà il meglio del cristianesimo. Sfortunatamente, raramente ne sentiamo parlare.
Frances Dawbarn
Lancaster

La maggior parte dei lettori di The Guardian apprezzeranno che, grazie al movimento ecumenico e agli studi unificati dei testi contestati, nessun cristiano avrebbe mai affermato che Gesù Cristo era "il fondatore della Chiesa cattolica", come descritto nell'articolo di Joanna. Moorhead.
Rev Mr. Donald W Norwood
Oxford

Sig. Marcella McCarthy ( di lettere di 25 febbraio) sottolinea che altre organizzazioni, come la chiesa, attraggono i pedofili, ma pochissime istituzioni richiedono, per ragioni non dottrinali, nuove, i partecipanti, spesso adolescenti, devono abbandonare le naturali relazioni umane richiede una comprensione della compassione e dell'amore; proibire, per motivi liturgici, l'ordinazione delle donne e quindi un ruolo per metà della popolazione; e aveva un problema ugualmente istituzionalizzato e sistemico di pedofilia.

McCarthy ha ragione nel dire che le cause dell'abuso possono essere complesse e andare oltre la semplice abolizione del celibato, ma suggerire, alla luce della recente esperienza e divulgazione, che
Alistair Craig
Londra

Dall'inizio degli anni 1990, ho collaborato con il clero per promuovere lo sviluppo professionale. e educazione. La mia esperienza come funzionario del supporto del clero è un "lento processo di riforma sistematica della legge e cambiamento di cuore", per citare il tuo editoriale da (23 febbraio), è iniziato. Mentre la consapevolezza dell'importanza della tutela nella mia piccola parte del Regno Unito è cresciuta, c'è ancora molto da fare su scala globale.

Per illustrare il mio punto, lavoro a fianco di un gestore di backup a tempo pieno. Tutto il nostro clero deve partecipare a frequenti e regolari conferenze sulla protezione dagli abusi sessuali su minori e adulti vulnerabili, ed è loro vietato lavorare come sacerdoti se perdono le sessioni. Sono sempre più consapevoli delle buone pratiche, che sono sostenute da una serie di linee guida in via di sviluppo. Siamo anche formati nell'individuazione di segni di abuso, cura e notifica legale alla polizia. Ho anche sviluppato una pratica di supervisione professionale per il clero che mira a rafforzare la responsabilità personale in tutti i settori del lavoro e dello sviluppo personale.

Anche se sono stati commessi gravi errori nel Regno Unito e più ampiamente, penso che un lento processo di cambiamento per il meglio sia iniziato nella Chiesa cattolica e stiamo imparando dai nostri errori. Ma possiamo ancora fare meglio.
Canon Paul Townsend
Vicario generale della diocesi cattolica di Portsmouth

Partecipa al dibattito - invia una mail - email [Email protected]

Altre lettere da Guardian - clicca qui per visitare gu.com/letters

Hai una foto che vuoi condividere con i lettori di Guardian? Clicca qui per scaricare e pubblicheremo i migliori contributi nelle lettere della nostra edizione cartacea

Questo articolo è apparso per primo https://www.theguardian.com/world/2019/feb/27/child-abuse-scandal-and-next-steps-for-catholic-church