Marocco: Marocco impegnato in una cooperazione triangolare a favore di

[Social_share_button]

Il Marocco è impegnato in una cooperazione triangolare per accelerare l'emergere dell'Africa, ha detto Mercoledì a Marrakech, l'ambasciatore, direttore generale dell'Agenzia marocchina per la cooperazione internazionale, Mohamed Methqal.


"Data la sua esperienza di cooperazione con molti paesi africani, il Regno continuerà il suo impegno per una cooperazione triangolare vantaggiosa per il popolo al fine di accelerare l'emergere dell'Africa, sia essa tra gli altri, nella promozione del capitale risorse umane, sviluppo delle infrastrutture, accesso all'energia o lotta ai cambiamenti climatici ", ha detto Methqal in una conferenza sul rafforzamento del ruolo delle banche multilaterali di sviluppo e delle agenzie di cooperazione tecnica. Cooperazione Sud-Sud e cooperazione triangolare per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG), organizzati in collaborazione con il 44th Annual Meeting del Islamic Bank Bank Group (IDB).

In questa occasione, ha descritto le relazioni tra il Marocco e i paesi dell'Africa sub-sahariana come secolari e multidimensionali, osservando che sono contrassegnati dalla solidarietà, dal rispetto reciproco e dalla promozione di ideali comuni.

"Da 1986, il Marocco ha creato l'AMCI, uno strumento istituzionale che lavora in stretto coordinamento con il Ministero degli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale, per contribuire e rafforzare la cooperazione del Regno con i paesi partner", ha affermato Mr. Methqal, notando che è stata creata una dinamica nazionale che associa in particolare i settori pubblico e privato, la società civile per contribuire all'emergere di una nuova Africa, forte, che si prende cura e progetta il suo futuro.

E 'in questo senso, ha accolto con favore la partnership storica tra il Marocco e IDB, che è stato ampliato per servire l'accelerazione dello sviluppo africano, aggiungendo che l'AMCI è designato ad essere il principale strumento per la condivisione del dell'artigianato marocchino con gli Stati membri di tale istituzione.

Rivedendo le principali aree di intervento di AMCI, che è di condividere il know-how marocchino con i paesi africani in modo bilaterale e triangolare, Methqal ha osservato che in termini di cooperazione accademica e culturale, 30.000 47 I paesi africani sono i vincitori delle istituzioni marocchine di istruzione pubblica superiore da 1986.

Per quanto riguarda la cooperazione tecnica, alcuni dirigenti africani del settore pubblico della 5.000 hanno beneficiato dei programmi di rafforzamento delle capacità di AMCI e dei suoi partner tecnici nei settori vitali (acqua, elettrificazione), ha detto, aggiungendo che osserva che circa 100 progetti di sviluppo umano sostenibile sono stati sostenuti nei settori sociali e che l'assistenza umanitaria internazionale copre una media di 10 paesi ogni anno

E per aggiungere che attraverso l'AMCI, il Marocco mira a creare e istituzionalizzare una rete nazionale di attori coinvolti nella cooperazione Sud-Sud, con l'obiettivo di unire tutti gli attori statali e non statali impegnati nella promozione Cooperazione Sud-Sud. Questa rete dovrebbe consentire di condividere esperienze, facilitare lo scambio di informazioni e promuovere la mobilitazione di finanziamenti e lo sviluppo di azioni e iniziative comuni.

Da parte sua, Mamadou Ouattara, direttore generale dell'Agenzia maliana per lo sviluppo dell'energia domestica e dell'elettrificazione rurale (AMADER), ha sottolineato i progetti di elettrificazione rurale in Mali, beneficiando delle competenze del ONU e il valore aggiunto della cooperazione sud-sud e triangolare, osservando che il Marocco, in questo senso, ha messo il suo know-how al servizio dei progetti AMADER.

Ha detto che l'AMADER è stato ispirato dall'esperienza del Marocco, che ha ottenuto risultati soddisfacenti nell'elettrificazione rurale per collegare meglio le località del Mali, menzionando anche l'aumento delle competenze team coinvolti in questo progetto a cui l'ONU ha contribuito attraverso studi di fattibilità e la selezione di operatori privati ​​che gestiscono strutture.

Tenuto sotto l'Alto Patronato di Re Mohammed VI, l'44th Annual Meeting del Islamic Bank Bank Group (IDB) parla della "trasformazione in un mondo che cambia: un viaggio verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile". Questo incontro di tre giorni è un'occasione per analizzare i quattro pilastri fondamentali del piano quinquennale dell'IDB: "partenariati pubblico-privato", "scienza, tecnologia e innovazione", "la catena del valore Mondo "e" Finanza islamica ".

===> Altri articoli su MAROCCO qui <===

Questo articolo è apparso per primo https://www.atlasinfo.fr/Le-Maroc-engage-pour-une-cooperation-triangulaire-en-faveur-de-l-emergence-de-l-Afrique-AMCI_a99409.html