The Scientists 'War - Jean-Charles Foucrier :: FROGGY'S DELIGHT :: Musica, cinema, teatro, libri, esposizioni, sessioni e altro.


Questo è un altro eccellente libro che Perrin pubblica con noi La guerra degli scienziati scritto da Jean-Charles Foucrier. Jean-Charles Foucrier è un dottore in storia contemporanea alla Paris Sorbonne University. È uno degli specialisti della seconda guerra mondiale e autore di una tesi dedicata ai bombardamenti aerei sulla Francia in 1944.

Con il suo ultimo lavoro, è di nuovo interessato alla Seconda Guerra Mondiale, non dalla parte del campo di battaglia ma nel cuore di laboratori e uffici militari, nelle menti degli scienziati che lavorano per partecipare anche allo sforzo bellico .

Nell'inferno della seconda guerra mondiale, mentre il mondo è martirizzato da combattimenti, malattie, razionamento e angoscia, ci mostra come uomini e donne stanno lottando per trovare soluzioni.

Questi uomini e donne che ci parla non usano armi e raramente indossano uniformi. La loro ricerca è condotta in laboratori, lontani dai massacri dei combattimenti. Sono gli scienziati che, più spesso, hanno deciso volontariamente di aiutare nella guerra.

Il libro è costruito attorno a molti capitoli che ci raccontano di questa guerra guidata dagli scienziati, che ci ha permesso di vedere questa seconda guerra mondiale da un angolo di letteratura molto diverso su questo conflitto.

Vediamo allora alcuni scienziati che nobilitano l'intelligenza umana lavorando per alleviare la sofferenza umana con nuovi rimedi e nuovi vaccini. Al contrario, altri scienziati pervertono l'intelligenza umana cercando di infliggere il male su campi di battaglia o campi di sterminio conducendo esperimenti pseudo-scientifici. Un capitolo è dedicato all'epica della penicillina, un altro ai vaccini contro il tifo e il monitoraggio della malaria.

Il libro parla anche degli inizi della bomba atomica, della decrittazione di Enigma ma anche della battaglia delle onde. C'è anche un capitolo particolarmente brillante sulla nascita dei computer. È costruito intorno agli scienziati, a queste donne e uomini, non alla scienza. Questo ovviamente ha un innegabile interesse in quanto ci permette di scoprire nomi e persone non molto presenti nelle opere storiche. Ogni volta, l'autore si preoccupa di disegnare il loro ritratto in un modo molto interessante.

Con questo libro, l'autore ci offre una prospettiva particolarmente interessante sulla seconda guerra mondiale mostrandoci il ruolo svolto dagli scienziati in questo conflitto. Notiamo in particolare il ritardo dei tedeschi in alcune aree che spiegano in parte la loro sconfitta. E d'altra parte, vediamo il peso scientifico significativo di altri paesi che hanno contribuito notevolmente alla vittoria finale.

Così qui, ancora una volta, mi è piaciuto leggere questo libro di Jean-Charles Foucrier. Ho imparato molto dalla lettura e soprattutto mi sono divertito. Ancora una volta, alcuni libri di storia, e questo è il caso di questo, sono letti come un romanzo sia che si tratti di uno specialista o meno sull'argomento di cui parlano.

Questo articolo è apparso per primo https://www.froggydelight.com/article-21965-La_guerre_des_scientifiques.html