I grattacieli americani uccidono 600 milioni - persino milioni - di uccelli ogni anno

Attratti dalla luce artificiale negli edifici alti, gli uccelli possono essere disorientati e crollare contro i muri - molti dei quali in vetro - feriti e spesso mortali.

Il problema è particolarmente grave durante le stagioni migratorie primaverili e autunnali, quando miliardi di uccelli attraversano gli Stati Uniti centrali per viaggiare tra il Canada e l'America Latina, secondo il laboratorio ornitologico pubblicato di recente. un elenco di città pericolose per gli uccelli migratori. Si stima che oltre mezzo miliardo di uccelli muoiano ogni anno in questo modo in America.

Chicago è il posto più pericoloso per gli uccelli in entrambe le stagioni, seguito da vicino da Houston e Dallas. Gli incidenti uccidono gli uccelli che hanno percorso migliaia di miglia durante il loro viaggio, ma periscono in pochi secondi quando colpiscono edifici di vetro.

Chicago, Houston e Dallas occupano una posizione unica nel cuore dei corridoi aerei più trafficati del Nord America. Questa situazione, unita al fatto che sono tra le più grandi città degli Stati Uniti, la rende una grave minaccia per il passaggio dei migranti, qualunque sia la stagione ", ha affermato in una nota pubblicata online dal Cornell Lab of Ornithology.

Un Redstart americano ucciso in una collisione di un edificio
È difficile quantificare il numero esatto delle vittime, ma la ricerca pubblicata da Il condor: applicazioni ornitologiche 2014 ha suggerito che il risultato è che un miliardo di uccelli muoiono ogni anno solo negli Stati Uniti.

"Questa magnitudo di mortalità renderebbe liberi gli edifici dietro i gatti domestici tra le fonti di mortalità diretta degli uccelli causata dall'uomo", conclude il rapporto.

Perdita notturna: l'inquinamento luminoso sta rapidamente aumentando in tutto il mondo
I grattacieli sono al centro del problema, secondo New York City Audubon che mira a proteggere gli uccelli selvatici e il loro habitat naturale in città, al settimo posto nella migrazione primaverile e al quinto in autunno.

Il problema è aggravato dai tempi della migrazione, poiché molti uccelli volano di notte. Attratti dal bagliore dei grattacieli nell'oscurità, sono esposti a shock, sia tra loro che con edifici. Per alcuni, la luce può essere così disorientante che galleggia per ore, finendo per esaurirsi e stabilirsi in ambienti inospitali.

Gli uccelli possono anche essere scambiati per finestre con piante dietro di loro, portandole in un punto di atterraggio sicuro.

I vetri riflettenti accanto a giardini e parchi possono anche essere problematici, promettendo un rifugio sicuro dove nessuno esiste, secondo Audubon, di New York City, che gestisce Project Safe Flight.

Lanciato in 1997, Project Safe Flight si affida a volontari per prevenire le collisioni, salvare gli uccelli feriti e contare quelli che sono stati uccisi. Nel frattempo, un programma di affiliazione, Lights Out New York, sta incoraggiando i proprietari di grattacieli a spegnere le luci durante le due stagioni migratorie per proteggere gli uccelli e ridurre i costi energetici.

Anche i proprietari di case nelle aree più colpite possono svolgere il loro ruolo, secondo Horton.

"Se non hai bisogno delle luci accese, spegnile", dice.

"È un grosso problema, ma anche agire a livello locale per ridurre l'illuminazione può fare la differenza. Speriamo che all'orizzonte siano in atto riduzioni significative dell'inquinamento luminoso a livello di città. emozionato che anche le azioni su piccola scala possano fare una grande differenza. "

Questo articolo è apparso per primo https://www.cnn.com/2019/04/08/americas/bird-building-collisions-scli-intl-scn/index.html