La cosa molto piccola che mi ha fatto rinunciare al mio iPhone per Android

Sono un utente iPhone fin dall'inizio. Al momento del lancio non avevo un iPhone originale, ma ho iniziato a utilizzare gli smartphone Apple con l'iPhone 3G e non me ne sono mai pentito.

Fino a poco tempo fa, vale a dire.

Qualche giorno fa ho deciso di passare ad Android. . Non è stato facile Negli ultimi dieci anni ho adottato quasi tutte le nuove generazioni di iPhone. Ho avuto 3GS, 4, 4, 5, 5, ecc. L'unico anno in cui ho fallito è stato l'iPhone 7, ma sono saltato rapidamente su 8 e poi su X. Quindi, cosa avrebbe potuto costringermi a lasciare la nave? [19659002] Che ci crediate o no, sono le piccole cose.

Molti argomenti a favore di Android su iOS si basano su cose come la personalizzazione e la libertà di fare qualsiasi cosa tu voglia con il dispositivo senza preoccuparti del blocco del software. Non mi importava.

È un piccolo vantaggio essere in grado di organizzare il launcher Android per i miei gusti piuttosto che guardare le stesse miniature iOS congelate che ho visto per dieci anni, ma questo non è stato preso in considerazione nel mio ragionamento. Detto questo, la "libertà" ha sicuramente avuto un ruolo.

Non gioca bene con gli altri

Non è un segreto che Apple vuole che tu acquisti per l'intero ecosistema e ti punisce passivamente per non averlo fatto. iMessage è un esempio dell'amministrazione Apple che menziona molto i suoi servizi, e questo è un buon esempio. Il fatto che in 2019 debba sempre chiedere ad Apple di rilasciare il mio numero di telefono quando passo a un'altra piattaforma mobile è semplicemente divertente, ma anche questo non è stato un fattore determinante nella mia decisione.

Il mio più grande problema con l'iPhone è legato allo streaming domestico.

Vedi, sto usando un Chromecast su ogni TV di casa mia. Come utente iPhone, Apple preferirebbe che investissi in un esercito di Apple TV, ma ciò non accade. Quindi, sono stato punito per la mia fedeltà al Chromecast con una funzione sicura ed è solo di recente che ho iniziato a rendermi conto di quanto fosse grave la situazione.

È probabilmente un anno da quando ho notato che il mio Chromecast stava prendendo da trovare per caricare contenuti in streaming da applicazioni come Twitch e persino il mio server Plex di casa. L'avvio di un film dal mio server Plex o l'avvio di un flusso Twitch, ad esempio, può richiedere fino a 30 secondi. All'inizio ho pensato che fosse il Chromecast stesso e mi stavo stancando. Quindi il mio iPhone X si è rotto.

Bene, non si è rotto; L'ho rotto lasciandolo cadere sul cemento. L'ho inviato per la riparazione e ho iniziato a utilizzare un Galaxy Note 8 come telefono di backup. Fu proprio quando mi resi conto che non era Chromecast il problema; era il mio iPhone. L'avvio di uno streaming sulla mia TV ha richiesto meno di quattro secondi e ho potuto facilmente passare da Plex, YouTube, Twitch e persino guardare lo schermo del mio smartphone in diretta quasi all'istante. Era come una sveglia e quando il mio iPhone X è tornato da Apple, ho fatto altri test.

Qualunque sia la combinazione, ho testato il mio iPhone X, mia moglie e il mio vecchio iPhone 8 Plus rispetto a uno standard. Chromecast e una delle versioni 4K più recenti: il ritardo è stato lo stesso. Il Galaxy Note 8 è sempre stato istantaneo e persino alcuni telefoni Android con meno di 100 dollari sono riuscito a gestire le cose più velocemente.

Inizia!

Che ci crediate o no, non è la fine. dei miei problemi con la relazione iPhone / Chromecast. L'altro grosso problema è legato al controllo del volume, che l'iPhone fallisce assolutamente.

Quando un cast come Netflix o Plex viene utilizzato su una TV, è una svolta drammatica se l'iPhone mi permetterà di controllare il volume del Chromecast con i pulsanti fisici sul lato del telefono.

Con iOS, ottieni un dispositivo di scorrimento del volume del software e basta. La possibilità di modificare il volume dei contenuti in streaming sulla TV tramite i controlli del volume del telefono dipende dalle app che hai già aperto e dalla decisione di iOS di decidere se gestire il volume dei contenuti multimediali in modo continuo. Dio non voglia se vuoi controllare il volume della tua TV et un video o musica diversi sul telefono, perché non sarà mai facile.

Lo scenario peggiore è qualcosa che incontro abbastanza spesso con il mio iPhone X. Ho uno streaming sulla TV tramite Chromecast, quindi qualcosa viene trasmesso sul mio telefono, forse un breve video su Twitter o qualcosa dal tipo. Voglio aumentare il volume del mio telefono, ma premendo i pulsanti del volume si modifica il volume del Chromecast.

Peggio ancora, il cursore del volume del mio telefono si apre, ma torna immediatamente indietro. indipendentemente dal volume originale. Questa è la versione più frustrante di Whack-a-Mole al mondo, perché qualunque cosa tu faccia, tornerà da dove hai iniziato.

Su Android, sia sul Samsung Note 8 che sul mio attuale telefono Android, il controllo del volume è infinitamente più semplice. Quando tocco i pulsanti del volume, ho la possibilità di vedere un elenco completo di diversi controlli di volume indipendenti. Con un clic, posso vedere il volume della suoneria, i miei allarmi, i file multimediali sul mio telefono e i file multimediali in streaming su Chromecast.

Puoi avvicinarti alla stessa cosa. L'esperienza iPhone è utilizzare l'app Google Home separatamente o sperare che i contenuti multimediali riprodotti sul telefono dispongano di un controllo del volume indipendente dalle impostazioni del volume. Io sono non proprio l'unico a vederlo ha un problema con quello.

Di chi è la colpa?

Per essere perfettamente chiari, non sto cercando di puntare le dita qui. Apple è responsabile del fatto che il suo telefono non funziona bene con il dispositivo di streaming più economico del suo più forte concorrente? Può essere. Forse no. Poiché esistono problemi di trasmissione, sia che io utilizzi o meno un'app Google, è difficile credere che il problema sia Chromecast, ma potrebbe essere così. D'altra parte, i problemi di controllo del volume sembrano essere una mancanza di funzionalità da parte di iOS, ma anche questo è piuttosto secondario nel grande schema delle cose.

Oggi iOS e Android sono così vicini in termini di funzionalità di parità che puoi facilmente andare e venire tra di loro senza interrompere la tua vita digitale. Ma quando due piattaforme sono così vicine, sono le piccole cose che possono influenzare una persona in un modo o nell'altro. In questo caso, qualcosa di semplice come lo streaming domestico rapido e i controlli di volume di base è riuscito a farmi cambiare dopo oltre un decennio di fedeltà su iOS.

Fonte immagine: Zach Epstein, BGR

Questo articolo è apparso per primo https://bgr.com/2019/04/09/switching-to-android-reasons-chromecast-streaming/