UEMOA è la prima fonte di reddito di Ecobank - JeuneAfrique.com

L'Africa occidentale francofona ha guadagnato poco meno del 30% delle entrate del gruppo Pan African in 2018, superando la Nigeria come il più grande gruppo di entrate di Ecobank.

In 2018, i ricavi diEcobank Transnational Incorporated (ETI) stagnazione (-0,3%) intorno 1,825 miliardi (1,6 miliardi di euro). Un volume di attività per l'andamento misto delle attività di generazione di interesse (consumatori e prestiti commerciali in particolare) che sono scesi -5% a 930 milioni e commissioni più alte e le tasse raccolte (gestione di cassa e una carta pagamento, tra gli altri), che è cresciuto da + 5% a 895 milioni.

Nonostante il leggero calo delle entrate, il gruppo si è diretto da allora Settembre 2015 di Nigerian Ade Ayeyemi ha visto un netto miglioramento nella sua gestione operativa. L'utile ante imposte è aumentato della metà di 436 milioni, con un utile netto di 328 milioni. Nell'ultimo aumento di 44 dell'anno scorso, il profitto del gruppo Ecobank ha raggiunto il livello più alto da 2014. "Il costo del rischio 2,4% rappresenta un miglioramento rispetto a 2017 e dimostra i progressi compiuti in termini di qualità del credito e miglioramento dei processi di controllo interno", ha dichiarato Ade Ayeyemi in una nota.


>>> LEGGI - Ade Ayeyemi, CEO di Ecobank: "Non abbiamo paura di nessuno "


Secondo anno consecutivo di profitto

Ancora più importante, ETI è al suo secondo anno consecutivo, dopo le prestazioni a dente di sega di 2014, tra anni di deficit e rimbalzi, guidato principalmente dalle difficoltà macroeconomiche e dallo stock di debito accumulato accumulato nella più grande economia del continente.

"Nelle regioni di lingua francese e anglofona dell'Africa occidentale, abbiamo conseguito una crescita sostenibile e un valore per gli azionisti. In Nigeria, Africa centrale, orientale e meridionale, siamo stimolati dai progressi che si stanno facendo. Le nostre attività hanno continuato a servire i nostri clienti con diligenza e determinazione, e tutti sono cresciuti i profitti nel 2018, la banca commerciale ha invertito la perdita prima delle imposte registrate nel 2017 "accolto Ade Ayeyemi.

Calo del fatturato nigeriano

In effetti, l'anno 2018 ha segnato il passaggio della leadership del gruppo tra la Nigeria e i paesi della zona Uemoa. Dopo diversi anni di declino, il fatturato registrato in Nigeria è finalmente passato, per la prima volta nel decennio, al di sotto di quello registrato nella zona Uemoa. È sceso lo scorso anno da 20% in Nigeria a 444 milioni, ma il suo profitto è migliorato di un terzo rispetto a 90 milioni.

Il fatturato nigeriano era vicino a $ 1 miliardo in 2014. Mentre nella zona UEMOA, è stato fino a 7 511% milioni, per un aumento dei profitti di un quarto di 151 milioni. Seguire la regione AWA (Ghana, Guinea, Liberia, Sierra Leone e Gambia), con 393 milioni di ricavi (+ 11%) e 103 milioni dell'utile (+ 45%). Africa centrale, Africa orientale e meridionale (CESA) ha raccolto 450 milioni di ricavi (+ 14%) per un profitto di 108 milioni, quasi triplicato.

Questo articolo è apparso per primo GIOVANE AFRICA