Camerun - Diaspora: il calciatore camerunense Guillaume Nkendo rischia la pena di morte in Birmania con l'accusa di truffa

È imprigionato nel Sud-est asiatico come parte di un presunto scandalo di frodi di 250 milioni di FCFA.

Guillaume Nkendo Tchoungang rischio in Birmania, un paese in cui la pena di morte viene applicata con la massima fermezza contro i trasgressori. Il calciatore camerunense, ex compagno di squadra di Nicolas Nkoulou e di Stéphane Mbia squadra del Camerun U23, è incarcerata in questo paese del sud-est asiatico per diverse settimane.

L'ex giocatore di Albacete, in Spagna, ha riferito che la polizia locale, presumibilmente coinvolta in un'operazione di truffa di un commerciante birmano fino a 500 000 dollari, 250 milioni di FCFA. Lui e il suo complice furono arrestati in un aeroporto mentre cercavano di lasciare il paese. Da allora, i parenti del calciatore non hanno avuto notizie da lui. Temono il peggio.

Sua madre parla nelle colonne del settimanale Benchmark in edicola 8 di aprile 2019. "Siamo a conoscenza da marzo di 25, attraverso uno dei suoi amici, che William, nostro figlio, è stato arrestato in un aeroporto birmano. Per i motivi, ci farà sapere che Guillaume ha rovinato il naso in un caso truffa valutato a 250 milioni di FCFA »disse la signora.

"Invito le autorità camerunesi, preoccupate per le condizioni di vita dei loro concittadini di tutto il mondo, ad aiutarci. Ha difeso i colori del Camerun, e non possiamo lasciarlo in questa sofferenza », lancia il giocatore di football 33. Guillaume Nkendo, talentuoso calciatore, ha fatto le sue lezioni in tutte le categorie inferiori della squadra del Camerun prima di essere convocato due volte nella prima squadra.

Questo articolo è apparso per primo https://actucameroun.com/2019/04/10/cameroun-diaspora-soupconne-descroquerie-le-footballeur-camerounais-guillaume-nkendo-risque-la-peine-de-mort-en-birmanie/