Divieto di reclutamento: la Fifa studierà l'appello del Chelsea

Il Chelsea può finalmente reclutare quest'estate? Fifa studia giovedì l'appello del club inglese contro la decisione di vietare qualsiasi reclutamento durante i prossimi due mercatos, fino alla fine di gennaio 2020. Ma il verdetto potrebbe richiedere diverse settimane.

La penalità risale a 22 lo scorso febbraio: quel giorno, Fifa ha vietato al club Roman Abramovich qualsiasi reclutamento per i prossimi due mercatos (estate e inverno) per infrangere le regole sul trasferimento di giocatori minori.

The Blues? Chi era stato multato anche con i franchi svizzeri 600.000, un po 'meno degli euro 530.000, è accusato di aver aggirato il regolamento sui trasferimenti internazionali di giocatori minori di 29.

A marzo 5, il Chelsea ha detto che stava facendo appello a questo divieto e si è sorpreso che questo appello non fosse sospensivo, come era successo in casi precedenti che coinvolgevano altri club.

L'appello viene ascoltato giovedì dalla Fifa Appeals Board, che non dovrebbe prendere una decisione per diverse settimane. L'obiettivo, secondo una fonte vicina, è comunque di prendere questa decisione "prima dell'apertura del mercato estivo", di lasciare eventualmente al club, in caso di decisione negativa, la possibilità di appellarsi alla Corte Arbitrale dello Sport (TAS ).

La decisione della FIFA è attesa con impazienza dal club londinese, che di solito è molto attivo sul mercato dei trasferimenti. Soprattutto, il crack belga Blues, Eden Hazard, è ambito dal Real Madrid, come parte di un trasferimento stimato dalla stampa a 100 milioni di sterline (117 M EUR).

Ma una conferma del divieto di reclutare potrebbe abortire questo movimento.

Hazard ha finora rifiutato di estendere con il Chelsea il suo contratto, che scade a giugno 2020, e non nasconde il suo desiderio di unirsi alla prestigiosa "Casa Bianca" 13 Leagues Champions, un record.

Altri grandi club come l'FC Barcelona, ​​l'Atletico Madrid e il Real Madrid sono già stati sanzionati per reati simili negli ultimi anni. I loro appelli avevano ritardato la sanzione.

Se Barcellona e Atletico avevano visto confermato il divieto di reclutamento, quello del Real era stato finalmente ridotto all'unica finestra di trasferimento invernale.

FONTE DELL'ARTICOLO: http://www.rfi.fr/depeche/interdiction-recrutement-fifa-va-studier-appel-chelsea