[Tribune] Più che l'articolo 102, l'Algeria ha bisogno di un'assemblea costituente - JeuneAfrique.com

L'Algeria sta girando timidamente la pagina di Abdelaziz Bouteflika. Poco più di una settimana dopo la partenza dell'ex presidente, il Parlamento martedì ha nominato il presidente del Consiglio della nazione Abdelkader Bensalah a capo dello stato, nel pieno rispetto della Costituzione. Tuttavia, questa soluzione, per quanto formale possa essere, non è in grado di soddisfare gli obiettivi della rivolta degli algerini.

"Algeria libera e democratica, la gente vuole la caduta del regime! Cantano da febbraio migliaia di algerini. Se sono riusciti a ottenere la partenza dell'ex presidente, in carica da vent'annioggi, dovranno decidere la spinosa questione della transizione. Dovremmo seguire religiosamente la Costituzione e mantenere gli standard che hanno costruito un edificio ora apertamente respinto dal popolo? O dovremmo cogliere questa opportunità per porre le basi di un nuovo patto sociale, una nuova Costituzione che delineerebbe i contorni dell'Algeria di domani?


>>> LEGGI - Dimissioni di Bouteflika: la transizione avverrà secondo la lettera o lo spirito del Costituzione?


Se gli algerini in massa chiedono la partenza del "sistema", sarebbe ingenuo ridurre la domanda da parte dei responsabili delle decisioni ex. Perché un sistema (insieme astratto le cui azioni sono coordinate in base a un obiettivo), non sono solo gli attori che lo compongono. Sono principalmente le istituzioni e le norme che lo caratterizzano. Cambiare gli uomini senza intaccare l'organizzazione dei poteri rischia di rimanere una spada nell'acqua, che non avrà alcun impatto reale sul funzionamento dello Stato. Da qui la necessità di cambiare le regole del gioco e stabilire una nuova distribuzione del potere, in linea con le aspirazioni degli algerini.

L'importanza del preambolo

In 2018, l'Ufficio nazionale di statistica ha confermato una tendenza già intravista sin dall'inizio degli anni 2000: la popolazione algerina sta diventando più giovane. Pertanto, il 54% degli algerini ha meno di 30 anni. Tuttavia, l'Algeria continua ad essere governata da una Costituzione redatta in ... 1962, data di indipendenza.

La filosofia del preambolo costituzionale è in linea con 2019, giovane, libero e preoccupato di liberarsi dal giogo del regime di Bouteflika?

Mentre ogni paese deve ovviamente trarre ispirazione dalla sua storia per stabilire la propria legislazione, una maggiore enfasi sul passato può portare ad una stasi. A questo proposito, l'esempio del preambolo della Costituzione algerina è edificante. Nella sua prima pagina, questo evoca in gran parte aspetti relativi a la guerra di liberazione nazionale, quindi lodato per molto tempo l'esercito popolare nazionale.

Tuttavia, è probabile che il preambolo svolga un ruolo importante nell'interpretazione della Costituzione nel tempo. In generale, fornisce la filosofia generale del testo e contiene ciò che sarà importante per i redattori della legge di base. Questa filosofia è in linea con l'Algeria 2019, giovane, libera e ansiosa di liberarsi dal giogo del regime di Bouteflika?

La tentazione del "monarca repubblicano"

Al di là della filosofia generale del testo, la Costituzione di 1962 modificata più volte - l'ultimo cambiamento da 2016 - conferisce un potere quasi assoluto al Presidente della Repubblica, fino al punto di fare un "monarca repubblicano" . Infatti, è responsabile per la Difesa nazionale, ha il diritto di grazia o di condanna, nomina e revoca i compiti del Primo Ministro, designa il Presidente della Corte Suprema, il Consiglio di Stato, il Consiglio costituzionale, funzionari degli organi di sicurezza, walis ... Ha il potere (esclusivo) di chiedere un referendum e può decidere la dissoluzione del Congresso nazionale del popolo e del Consiglio della nazione.


>>> LEGGI - Algeria: Abdelkader Bensalah, un puro prodotto del "sistema" per la recitazione da Bouteflika


Tale concentrazione di potere non può che essere dannosa per la buona organizzazione delle autorità pubbliche. In 1748, Montesquieu aveva già allertato, nel suo saggio Lo spirito delle leggisui pericoli di affidare tutte le prerogative a una singola entità: "Tutto si perderebbe se lo stesso uomo, o lo stesso corpo, esercitasse i tre poteri: quello di fare le leggi, quello di eseguire le risoluzioni pubbliche e quello di giudicare i crimini o le controversie di individui. Prima di proporre una soluzione, alcune righe dopo: "Per non essere in grado di abusare del potere, è necessario che, tramite la disposizione delle cose, il potere interrompa il potere. "

La prossima Costituzione deve quindi assicurare l'equa distribuzione del potere tra esecutivo, legislativo e giudiziario, per evitare di duplicare gli errori del passato.

Rappresentatività, consenso e trasparenza

L'Assemblea Costituente sarà composta da rappresentanti delle persone che saranno responsabili della stesura di una nuova legge fondamentale. Parallelamente a queste missioni, può nominare un presidente ad interim e nominare un governo di transizione, per garantire la continuità dello stato, il tempo di finire il suo lavoro.

Le persone saranno guidate in primo luogo a scegliere i loro elettori attraverso le elezioni. Se questa scelta non offre tutte le garanzie di una rappresentazione di vere aspirazioni popolari, può essere inquadrata per raggiungere questo fine. In effetti, il voto proporzionale nelle parti più forti può portare a un'assemblea relativamente rappresentativa delle diverse sensibilità politiche e sociali del paese. Inoltre, si può immaginare che un numero di seggi nella futura Assemblea Costituente sarà assegnato alla lotteria, per le classi che non avrebbero i mezzi per correre o vincere seggi nelle prossime elezioni.

Canale televisivo parlamentare da creare per garantire il pieno accesso alle informazioni

Oltre alla composizione della futura assemblea costituente, la futura Costituzione dovrà essere adottata con la maggioranza qualificata dei suoi membri, per spingere al compromesso tra le varie forze coinvolte. Infine, il testo sarà sottoposto a un referendum popolare.

Il vantaggio di costituire un'assemblea costituente risiede nel fatto che il dibattito si concentrerà sui progetti costituzionali, sulla natura del regime (presidenziale, parlamentare, misto) o sullo stato (unitario, federale, decentralizzato) . Pertanto, non gireranno più le persone, ma i progetti di potere per i prossimi decenni. Il testo sarà un argomento di discussione pubblica, durante la sua fase di stesura, che risveglierà la coscienza dei cittadini. Dovrà essere creato un canale televisivo parlamentare per garantire il pieno accesso alle informazioni. Se questo processo viene seguito, l'Algeria può quindi guardare al futuro con fiducia.

Questo articolo è apparso per primo GIOVANE AFRICA