"Il bando del governo sulle dimostrazioni MRC è un vero passo indietro"

In un articolo pubblicato su 8 April 2019 sul loro sito web, Human Rights Watch invita il governo a revocare il divieto di dimostrazioni da parte dell'MRC. Secondo la ONG, "la morsa si stringe attorno all'opposizione" in Camerun.

Il leader camerunese dell'opposizione Maurice Kamto, arrestato a Douala a gennaio 28 2019 per ragioni apparentemente motivate da considerazioni politiche. © 2018 PIUS UTOMI EKPEI / AFP / Getty Image

Questa versione di Human Rights Watch arriva tre giorni dopo il rilascio del Ministro dell'Amministrazione Territoriale attraverso un comunicato stampa che vieta la marcia della MRC pianificata tra 6 e 13 di aprile e che accusa il partito di destabilizzare il paese.

"Il divieto del governo per le dimostrazioni MRC è un vero passo indietro per il Camerun e dovrebbe essere revocato sul posto. Invece di vietare il dissenso e imprigionare gli oppositori, il governo dovrebbe rispettare i principi democratici e consentire dimostrazioni pacifiche ".

L'ONG per i diritti umani ritiene che il governo sia abituato a questo tipo di comportamento politico, ricordando il divieto del consorzio anglofono della società civile all'inizio della crisi anglofona. "Questa misura fa parte di una tendenza crescente in Camerun. Dalla fine di 2016, il governo ha ripetutamente bloccato pacifiche proteste anti-governative usando la forza, arresti arbitrari e detenzioni di manifestanti. A gennaio 2017, il ministro dell'Amministrazione territoriale ha vietato le attività del Consorzio della società civile anglofona del Camerun (CACSC), un'organizzazione di spicco della società civile che opera nelle regioni di lingua inglese, dove la situazione è esplosiva. leggi in questa galleria.

Di seguito, tutta la presentazione di Human Rights Watch.

In Camerun, il vizio si stringe attorno all'opposizione

Il governo limita il diritto di riunione e vieta le proteste dell'opposizione

In una repressione dell'opposizione e del diritto all'assemblea, le autorità camerunesi hanno vietato una settimana di manifestazioni programmate dal Movimento di opposizione per il Rinascimento del Camerun (MRC).

Ad aprile 5, il Ministero dell'Amministrazione Territoriale ha emesso un comunicato stampa che ha vietato le dimostrazioni tra 6 e l'13 di aprile e ha accusato il MRC di destabilizzare il paese. Il ministro Atanga Nji ha anche accusato l'MRC di scegliere provocatoriamente di organizzare proteste ad aprile 6 - l'anniversario del tentativo di colpo di stato di 1984 di rovesciare il presidente Biya.

Questa misura è parte di una tendenza crescente in Camerun. Dalla fine di 2016, il governo ha ripetutamente bloccato pacifiche proteste anti-governative usando la forza, arresti arbitrari e detenzioni di manifestanti. A gennaio 2017, il ministro dell'Amministrazione territoriale ha vietato le attività del Consorzio della società civile anglofona del Camerun (CACSC), un'organizzazione di spicco della società civile che opera nelle regioni di lingua inglese, dove la situazione è esplosiva.

Il divieto delle dimostrazioni nel MRC arriva quando il leader del partito, Maurice Kamto, apparirà in tribunale domani insieme ad altri sei membri e simpatizzanti dell'MRC per ascoltare la sua decisione sulla petizione di habeas corpus. Kamto e i suoi sei coimputati fanno parte delle persone 200 arrestate a gennaio 26, in seguito a proteste pro-MRC in diverse parti del Camerun.

Si prevede che la Corte d'appello di Yaoundé confermi la decisione di prima istanza di mantenere Kamto in detenzione in attesa di processo. Ad aprile 2, gli avvocati che lo difendono hanno lasciato l'aula per protestare contro la decisione di tenere il processo a porte chiuse.

Il divieto del governo alle dimostrazioni MRC è un passo indietro per il Camerun e dovrebbe essere revocato sul posto. Invece di vietare il dissenso e imprigionare gli oppositori, il governo dovrebbe rispettare i principi democratici e consentire proteste pacifiche.

Lewis Mudge

Direttore, Africa centrale

Questo articolo è apparso per primo https://www.lebledparle.com/actu/politique/1107323-human-rights-watch-l-interdiction-par-le-gouvernement-des-manifestations-du-mrc-est-un-veritable-pas-en-arriere