RDC: i pro-Kabila vincono un'altra elezione, Tshisekdi sotto pressione

Dopo l'Assemblea, il Senato e le assemblee provinciali, i parenti dell'ex presidente Joseph Kabila hanno rafforzato il loro controllo del potere nella Repubblica Democratica del Congo conquistando la maggioranza dei posti di governatore, rafforzando il circolo politico del nuovo Capo di Stato, Felix Tshisekedi.

I candidati del Fronte comune per il Congo (FCC), una coalizione di sostenitori dell'ex presidente, hanno vinto i seggi 16 22 nel primo turno di suffragio indiretto, secondo i risultati provvisori annunciati dalla Commissione. elezione.

Il fratello di Joseph Kabila, Zoe, è stato eletto governatore della provincia di Tanganica nel sud-est.

Nella capitale Kinshasa, il governatorato è stato vinto da un altro membro della FCC, Gentiny Ngobila. Questo è l'ex governatore della provincia di Mai-Ndombe (sud-ovest), dove la violenza ha fatto morire almeno 500 secondo le Nazioni Unite 15 e 16 dicembre 2018 a Yumbi.

Il ministro dei diritti umani e portavoce del governo, Marie-Ange Mushobekwa, ha recentemente dichiarato che Ngobila sarebbe stata ascoltata dai tribunali per gli omicidi apparentemente pianificati contro una comunità locale, il Banunu.

L'Unione per la democrazia e il progresso sociale (UDPS) del nuovo presidente Felix Tshisekedi e dei suoi alleati ha vinto un solo governatorato, nella provincia di Kasai Oriental, la regione di origine del capo della Stato.

Una provincia - la Mongala - cade nelle mani della coalizione Lamuka che ha sostenuto la candidatura di Martin Fayulu, l'avversario che rivendica ancora la vittoria nelle elezioni presidenziali di 30 di dicembre.

I governatori hanno importanti poteri nell'enorme RDC. Ad esempio, decidono di autorizzare o vietare un evento.

Alcuni vincitori pro-FCC hanno corso come candidati indipendenti o dissidenti. È il caso di Jean Bamanisa Saidi nella provincia dell'Ituri Gold e di Atou Matubuana nella provincia centrale di Kongo (Kinshasa occidentale).

Quattro province sono nel mix e il secondo turno è annunciato per sabato.

Prima del sondaggio, attivisti scottati dalla presunta corruzione dei loro "grandi elettori" - MPP - si sono mobilitati in diverse città congolesi.

- Maggioranza assoluta -

L'elezione dei governatori è stata organizzata un mese dopo quella dei senatori dagli stessi deputati provinciali, alcuni dei quali sono stati accusati di pagare caro per i loro voti. I senatori furono vinti a mano dai sostenitori dell'ex presidente Joseph Kabila.

Il presidente Felix Tshisekedi ha sospeso l'installazione dei senatori prima di revocare questa misura sulla base dei risultati di una relazione preliminare di indagine giudiziaria sui forti sospetti di corruzione.

A Mbuji-Mayi, la capitale del Kasai Oriental, i motociclisti hanno visitato le residenze MPP per metterle in guardia contro l'elezione di un governatore della FCC.

Kasaï Oriental è la regione di origine del nuovo presidente, Felix Tshisekedi, dall'opposizione e proclamato vincitore delle elezioni presidenziali dello scorso dicembre.

A Kisangani, capitale della provincia di Tshopo (nord-est), i giovani hanno manifestato fuori dal quartier generale dell'Assemblea provinciale dove è stato dispiegato un importante apparato di sicurezza.

Negli opuscoli distribuiti in questa città, le associazioni locali chiedevano "alternanza e cambiamento della classe dirigente". In questa provincia, due candidati FCC sono in procinto di essere legati.

Nella capitale Kinshasa, l'apparato di polizia è stato rinforzato vicino alla sede dell'Assemblea provinciale dove sono state filtrate le voci. Almeno una persona è rimasta ferita, secondo un giornalista dell'AFP.

La FCC ha la maggioranza assoluta in seno all'Assemblea nazionale e al Senato, il che le consente di assumere il controllo del futuro governo, che il presidente Tshisekedi non ha ancora nominato quasi tre mesi dopo la sua inaugurazione lo scorso 24.

Le elezioni dei governatori si terranno successivamente nelle province del Nord Kivu e Mai-Ndombe, dove il processo elettorale è stato ritardato a causa della violenza e dell'epidemia di Ebola a Beni-Butembo (Nord Kivu).

L'elezione dei governatori è stata anche rinviata nelle due province del sud Ubangi e Sankuru "per motivi di sicurezza", ha affermato il presidente della Commissione elettorale, Corneille Nangaa, senza ulteriori dettagli.

Questo articolo è apparso per primo https://actucameroun.com/2019/04/11/rdc-les-pro-kabila-remportent-encore-une-election-tshisekdi-sous-pression/