Yaoundé: l'ambasciatore israeliano inaugura il centro stampa 3D

Questo 10 di aprile alla presenza di molte personalità invitate per l'occasione, HE Ran Gidor ha condotto una visita in loco per mostrare tutta la tecnologia che abbonda di questo centro high-tech della Scuola Politecnica Nazionale della capitale del Camerun.

Il ministro dell'istruzione superiore Jacques Fame Ndongo non ha mancato di esprimere la sua soddisfazione "è un moderno centro aperto e destinato a tutti i giovani che vogliono intraprendere l'imprenditorialità in questo settore. Avranno l'opportunità di beneficiare di questa tecnologia avanzata offerta dalla Repubblica di Israele da questo centro.

Dopo di lui sono rimasto colpito anche il direttore della National Polytechnic School e il rettore dell'Università di Yaounde. Lanciato in 2012, questo centro offre formazione in robotica, meccatronica, elettronica, informatica e automazione industriale. È pieno di laboratori 12, robot 100 e computer 160.

Dopo molti anni di osservazione e redditività per i vari studenti, il governo camerunese con un accordo firmato nel febbraio 2017 tra il ministro dell'istruzione superiore e la società israeliana Sela Educational Initiatives ha istituito questo dipartimento. È il più avanzato del continente africano. Questo è un vantaggio per gli studenti camerunesi che vogliono condurre ricerche all'avanguardia.

Contribuirà alla modernizzazione dell'industria camerunese mediante la stampa locale di prototipi progettati all'estero e il trattamento medico mediante la produzione di protesi e arti artificiali. Questo risultato ha rafforzato il passaggio alla tecnologia di stampa 3D in Camerun creando un centro di formazione per studenti delle scuole elementari e secondarie della città di Yaoundé.

Per HE Ran Gidor, "3D è una ricchezza per l'accademia, può essere utilizzata per industrie, formazione. Oggi abbiamo assistito a questa dimostrazione di un materiale medico unico prodotto in Israele ma stampato in Camerun. Questo centro consentirà alla Scuola Politecnica Nazionale non solo di disporre di tecnologie avanzate, ma anche di generare entrate all'università. È un modo per combinare affari e istruzione. "

Un'impressione di precisione

Le varie macchine installate al centro sono avanzate e in termini di precisione, Sig. Tumi Ivo, lo spiega il responsabile delle operazioni "L'ottica collegata 260 3 si basa sulla tecnologia polyjet. È una tecnologia che realizza stampe rigide e flessibili per produrre scatole di vari colori. È più veloce della FT1 e può stampare il cuore, i componenti dell'auto e molti altri modelli. Le materie prime di fabbricazione sono in liquidi (il giallo Vero). Vengono instradati sotto la macchina e il server invia strati a strati e quando gli elementi vengono instradati una luce consente loro di asciugarsi. Dopo aver asciugato questi oggetti in plastica sono già utilizzabili. Questa plastica può essere riciclata aggiungendo determinati prodotti. La dimensione massima degli oggetti che è possibile stampare con questa stampante è 200mm. "

Una vera miniera d'oro nelle mani di tutti gli studenti del centro che dovrà sicuramente essere valutata per condividere questa conoscenza.

da Salma Amadore | Actucameroun.com

Questo articolo è apparso per primo https://actucameroun.com/2019/04/11/yaounde-lambassadeur-disrael-inaugure-un-centre-dimpression-3d/