come preservare i bambini da Xnxx, Xvideos e altri siti X?

62% di 18-30 anni avrebbe guardato un video pornografico prima dell'età di 15 anni (1). Dove una volta gli adolescenti scambiavano film porno sotto copertura o registravano segretamente il porno della settimana sulla TV di famiglia, ora hanno accesso a immagini pornografiche con facilità sconcertante. Perché visitano questi siti? Con quali conseguenze? Cosa fare per proteggerli?

Anonimato, libero, veloce, libertà di accesso ... Tutto è pianificato in modo che il contenuto pornografico sia a portata di click da chiunque, in qualsiasi momento e su qualsiasi supporto: computer, tablet, telefono o anche televisione . Non vi è infatti alcuna barriera per accedere a questi siti che, non imponendo un limite di età, calpestano allegramente le leggi. "I siti pornografici non paganti come Youporn o Pornhub sono legali. È l'accesso per i minori che è illegale, spiega il presidente dell'Osservatorio della genitorialità e dell'educazione digitale (Open2), Thomas Rohmer.Tuttavia, anche se ci sono leggi per proteggere i giovani, nulla impedisce loro di visitare questi siti, il cui obiettivo è quello di indirizzare quante più persone possibile al fine di generare il più alto reddito pubblicitario possibile ... " Una sorta di self-service che ha ampiamente contribuito all'esplosione e alla banalizzazione di questo fenomeno, che colpisce i ragazzi ma anche un numero sempre maggiore di bambine e bambini. Quindi, secondo un sondaggio su Opinionway per 20 Minuti111% degli ultimi anni di 11 hanno già guardato un video pornografico. "Al momento, c'è un fenomeno della moda nella scuola elementare: collezionare sul suo telefono le foto di attori di film porno, per fare grandi ..."si lamenta Thomas Rohmer. Lucie, 15 anni, conferma che il porno passa dalle primarie: "Ricordo di aver sentito gli studenti parlare di questo a CM1, e questo portava sempre a comportamenti e comportamenti osceni, persino tra ragazze, che mimavano certe cose ..."

Fonte