"Non è concepibile né ammissibile che il CPDM si trovi in ​​una situazione precaria a Yaoundé mentre noi teniamo i controllori"

Nella visione delle elezioni regionali, municipali e legislative, Jean Nkuete, il segretario generale del Camerun Democratic People's Rally (CPDM) sta preparando il terreno per una vittoria schiacciante per il CPDM nelle prossime elezioni.

Jean Kuete (c) Tutti i diritti riservati

secondo Actu Cameroun, Jean Nkuete è andato a incontrare i suoi colleghi attivisti per discutere i modi e i mezzi per attuare al fine di consolidare i risultati e correggere i punti deboli del CPDM registrato nelle elezioni presidenziali di ottobre 07 2018.

Durante la sua permanenza nel dipartimento di Wouri (Douala), dove Paul Biya è il candidato di CPDM perso l'ultimo presentazionale e nel dipartimento di Mfoundi (Yaounde) dove il candidato CPDMnella sua roccaforte, ha lottato per mantenere la sua leadership di fronte al candidato del MRC, Jean Kuete, narcisisticamente e fermamente, ha invitato il suo pubblico a mobilitare la salita.

"Dobbiamo tornare rapidamente al lavoro per preparare il futuro su due assi principali. Il primo riguarda il rafforzamento sostenibile della posizione di Yaoundé come roccaforte del rally democratico del popolo camerunense. Perché non è né immaginabile né ammissibile che il CPDM si trovi in ​​una situazione precaria a Yaoundé mentre noi maneggiamo il potere dello stato. Il secondo asse riguarda la preparazione delle prossime elezioni legislative, municipali e regionali che dovrebbero essere considerate sulla scia del miglioramento e del rafforzamento del successo delle ultime elezioni presidenziali. Il lavoro deve essere orientato al rafforzamento della vicinanza con le popolazioni della capitale nelle cellule e nella vita di tutti i giorni"Formulato Jean Kuete durante un incontro tenuto a Yaoundé mercoledì 10 APRILE 2019 con i funzionari del CPDM in Mfoundi, dotto lebledparle.com di Actu Camerun.

Dalla memoria, in un commento pubblicato il giorno dopo l'ultimo presidente, Camerun-Tribune, nella sua edizione 24 2018 di ottobre ha riferito che "i punteggi stretti tra CPDM e MRC nei dipartimenti di Mfoundi, Mifi e Wouri possono anche essere analizzati come l'espressione di una popolazione elettorale sempre più esigente".

Questo articolo è apparso per primo https://www.lebledparle.com/actu/politique/1107336-jean-kuete-il-n-est-ni-imaginable-ni-admissible-que-le-rdpc-soit-en-situation-de-precarite-a-yaounde-alors-que-nous-detenons-les-manettes