Inorriditi dai video di xnxx, xvideos e altri siti di successo, sognano un porno "etico": "Le mamme fanno porno"

"Le mamme fanno porno", la serie porno che sta scatenando il Regno Unito

Una serie britannica segue le madri 5 che hanno fatto un film X. Orripilati dai video dei siti per il successo, sognano un porno "etico"

Possiamo creare un porno più "etico"? Questa è la scommessa che ha lanciato cinque madri di famiglie britanniche dopo aver scoperto, inorridito, la violenza della pornografia moderna. Fai fare alle mamme porno (Le mamme fanno porno) ci invita a seguire Emma, ​​Sarah, Jane, Anita e Sarah-Louise, a volte accompagnate dai loro adolescenti, per tre episodi di circa cinquanta minuti ciascuno. Su iniziativa del Canale televisivo Channel 4, queste madri vogliono fare un film pornografico che non si vergognino di mostrare ai propri figli. Il clou della serie: la proiezione del film in un cinema di fronte ai professionisti del settore, nonché le famiglie e gli amici dei partecipanti. Il programma è stato anche presentato al festival MIPTV che si è tenuto nei giorni scorsi a Cannes.

Se il soggetto può apparire leggero, in realtà affronta questioni chiave: educazione sessuale, consenso o rappresentazione della diversità. Sopprattuto, Fai fare alle mamme porno si inserisce in un contesto sensibile. Il Regno Unito sta preparando il "blocco del porno" ", Un sistema discusso per tre anni per controllare meglio l'accesso ai siti pornografici.

Prova di interesse per l'argomento, più di 800 000 spettatori hanno guardato la serie, il cui ultimo episodio è stato trasmesso in aprile 3. Il film realizzato dai partecipanti, intitolato FourPlay, servirà come banco di prova per le autorità britanniche: ogni potenziale spettatore deve dimostrare di essere maggiorenne prima di avere accesso al video, "con l'aiuto di una patente di guida, una mappa credito o numero di cellulare ", come indicato The Daily Mirror.

Nel primo episodio, le madri devono prima tornare alla pagina. I milioni di video pornografici che girano su siti di streaming non hanno nulla a che fare con i film di X di altri tempi. Inoltre, alcuni non tornano dalle pratiche correnti: "Sarei terrorizzato se le mie figlie guardassero quello che ho visto oggi. Potrebbe disgustarmi il sesso per tutta la vita ", risponde Sarah, madre di due ragazze adolescenti. "Se mio figlio stava trattando una donna del genere, le darei un calcio in culo", continua Sarah-Louise. Conversazioni intime con i loro ragazzi, che hanno più controllo sul soggetto rispetto ai loro genitori, scene di riprese porno hardcore attraverso incontri con produttori, attori e registi X, la serie ha il merito di non risparmiare ai suoi partecipanti. Questo può anche dare scene divertenti, quando uno dei partecipanti, il protestante, guarda un film porno, o un altro sputa il suo coraggio su un palcoscenico di riprese. Siamo dentro Inghilterra.

Dilemma tra porno ed etica

La forza di Fai fare alle mamme porno giace nel suo soggetto, molto più complesso di quanto sembri. Il porno dovrebbe assomigliare alla realtà o trarre beneficio dalla libertà di tono di una finzione, persino per simulare uno stupro? Perché ciò che fa guadagnare soldi oggi è film girato da e per gli uomini. cinema che non sono ingombri di estetica o rispetto del consensoe questo è esattamente ciò che frustra le nostre cinque madri. Quando sappiamo che la maggior parte degli adolescenti europei - ragazzi e ragazze - scopre il sesso tramite siti di streaming porno gratuiti (Pornhub, YouPorn, XVideos ...) e il traffico che genera (350 miliardi di X video guardati ogni anno in Tubi), la domanda diventa immediatamente più seria. E non sono i limiti di età che chiunque può aggirare che cambierà qualcosa. "Qualunque cosa tu faccia, i tuoi figli vedranno il porno! " ha spiegato il regista francese Ovidie, in un'intervista a punto.

« Il porno è un'educazione sessuale che ti piaccia o noaggiunge la regista X e la femminista Erika Lust, che i cinque britannici si incontreranno a Barcellona. I suoi film, a differenza del porno mainstream in cui le donne fungono da strumento per soddisfare il piacere dell'uomo, sostengono una "sessualità femminile positiva". È anche lei che aiuterà le madri a mettere in pratica le loro idee progressiste. Con successo alla chiave? Il regista Erika Lust ha accettato di trasmettere il loro film di dodici minuti, Fourplay, sul suo sito di streaming. Una bella ricompensa per le nostre madri. E soprattutto un buon test per i nuovi controlli britannici sull'accesso alla X.

Fonte