Marocco: lavoro domestico: l'Indonesia rimpatria i lavoratori domestici 500 dal Marocco

Secondo la moratoria indonesiana su 2015, "l'invio o la ricezione di lavoratori domestici indonesiani è illegale, e potenzialmente considerato un atto di traffico di esseri umani". Tuttavia, diverse reti di trafficanti persistono, in particolare verso i paesi della regione MENA, incluso il Marocco, che da solo ha ospitato a quanto pare lavoratori domestici 500.

Secondo la stampa indonesiana, questi lavoratori sono stati rimpatriati compresi quelli inviati da reti di trafficanti in diversi altri paesi come la Siria (300), Turchia (220), Arabia Saudita (200).

Il responsabile degli affari consolari in ambasciata indonesiana in Marocco, Erna Sugih Priatin, quotata sulle difficoltà tal quale affrontate dai lavoratori indonesiani, tra cui, tra gli altri, "l'assenza di una compensazione, abuso o la confisca di documenti di identità da parte del datore di lavoro ".

Per quanto riguarda il Marocco, "i lavoratori domestici rimpatriati sono transitati attraverso la Malaysia e Singapore", ha aggiunto.

===> Altri articoli su MAROCCO qui <===

Questo articolo è apparso per primo https://www.bladi.net/indonesie-travailleuses-domestiques-maroc,55311.html