Missione UN-AU per "mobilitare" attorno all'accordo di pace dell'Africa centrale

L'ONU e l'Unione africana (UA) hanno chiamato all'inizio di una visita congiunta nella Repubblica centrafricana, per "mobilitare tutti per avanzare rapidamente nell'attuazione dell'accordo di pace" firmato all'inizio di febbraio.

"La parola chiave è la mobilitazione di tutti per avanzare rapidamente nell'attuazione dell'accordo", ha detto il Segretario generale aggiunto delle Nazioni Unite per le operazioni di pace, Jean-Pierre Lacroix, al suo arrivo domenica a Bangui , secondo un video pubblicato lunedì sui social network dal governo centro-africano.

"C'è una finestra di opportunità che non dovrebbe essere consentita per chiudere perché potrebbe non essere riaperta in qualsiasi momento presto", ha aggiunto.

Accompagnato dal commissario per la pace e la sicurezza dell'UA, Smaïl Chergui, il sig. Lacroix è in visita per quattro giorni nella Repubblica centrafricana. I due uomini si sono arresi lunedì a Bambari, una città nel centro del paese, che è stata teatro di molti combattimenti dall'inizio dell'anno.

Mercoledì, a Bangui, si terrà una riunione del Gruppo di sostegno internazionale per la Repubblica centrafricana, a cui parteciperà anche il direttore africano dell'Unione europea (UE), Koen Vervaeke.

Un accordo di pace a Khartoum è stato firmato all'inizio di febbraio a Bangui tra i quattordici gruppi armati e le autorità. Preparato da 2017 dall'AU, è l'ottavo firmato dall'inizio della crisi in 2013.

Un nuovo governo fu nominato come risultato di questo accordo, e riorganizzato dopo che i gruppi armati non furono d'accordo.

Mentre l'ultima squadra governativa ha ancora in gran parte conquistato i fedeli del presidente Faustin-Archange Touadéra, molti rappresentanti di gruppi armati, compresi alcuni leader citati in rapporti di ONG per abusi, sono stati nominati responsabili.

Nonostante questo, diversi scontri si sono verificati nel paese dalla firma dell'accordo. All'inizio di aprile, l'ONU ha lanciato una grande operazione militare contro un gruppo armato nell'ovest del paese.

Ricco di risorse naturali, la Repubblica Centrafricana è sconvolta dalla guerra, che ha costretto quasi un quarto di 4,5 milioni di persone a fuggire dalle proprie case.

Fonte dell'articolo: https://www.voaafrique.com/a/une-mission-onu-ua-to-mobilize-about-the-agreement-of-centralafrica/4875994.html