Notre-Dame de Paris: le reazioni di tristezza e solidarietà che scaturiscono dal continente africano - JeuneAfrique.com

"Tristezza", "catastrofe", "incredulità": Abidjan, Dakar, Il Cairo o il Vaticano, le reazioni internazionali, incluso l'africano, si sono moltiplicate lunedì notte dopo l'incendio che ha devastato la cattedrale Madonna di Parigi.

"Uno dei più grandi simboli della Francia, Notre Dame, è stato in fiamme per diverse ore. A nome del Senegal, esprimo la nostra solidarietà alla Francia e all'intera comunità cristiana di tutto il mondo ", ha detto il presidente senegalese Macky Sall lunedì. sul suo account Twitter.

Lunedì notte devastato da un incendio, apparentemente casuale, Notre-Dame de Paris è stata sfigurata ma non è completamente crollata grazie all'intervento dei vigili del fuoco che hanno salvato la struttura dell'edificio, che il presidente francese Emmanuel Macron ha ha promesso di "ricostruire". "Il peggio è stato evitato anche se la battaglia non è stata ancora pienamente vinta", ha detto il capo dello Stato sul piazzale del palazzo.

La struttura di Notre-Dame "è stata salvata e preservata", ha annunciato a tarda sera i vigili del fuoco. Ma la guglia che sovrastava questo gioiello gotico, il monumento più visitato d'Europa e le sue finestre centenarie, non resistette alle fiamme.

"Solidarietà"

L'incendio ha causato un'onda d'urto internazionale e molte testimonianze di sostegno. "Esprimo la nostra solidarietà alla Francia e all'intera comunità cristiana", ha affermato il presidente ivoriano Alassane Ouattara.

Anche in Costa d'Avorio, l'ex presidente dell'Assemblea nazionale Guillaume Soro ha anche espresso la sua emozione. "Dal profondo della Costa d'Avorio, sono in comunione di tristezza con il popolo francese, stasera, dopo la catastrofe che ha colpito la Cattedrale di Notre-Dame di Parigi" ha anche detto sui social network.

"Tristezza"

Il presidente Burkinabè ha anche testimoniato della sua tristezza. "Esprimo il nostro sostegno dopo il terribile incendio che ha devastato la Cattedrale di Notre-Dame, l'emblema più visitato e il gioiello storico d'Europa", ha scritto su Twitter, Roch Roch Christian Kaboré.

Anche la desolazione dalla parte del Madagascar. "È una grande tristezza conoscere l'incendio in corso nella cattedrale di Notre-Dame e vedere le terribili immagini del crollo della guglia di questo emblematico monumento dell'eredità francese e cristiana" ha detto su Twitter il capo dello stato, Andry Rajoelina.

"Patrimonio mondiale"

Il Cairo ha seguito "con tristezza e rimpianto" l'incendio di Notre-Dame, una "parte del patrimonio mondiale", secondo il ministero degli Esteri egiziano.

Il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha dichiarato di essere "inorridito dalle immagini dell'incendio". In un tweet, l'ex primo ministro portoghese aggiunge che i suoi "pensieri vanno al popolo e al governo francese".

"Mi mancano le parole e la tristezza mi travolge alla vista del fuoco devastante di Notre-Dame de Paris. Nel mezzo della settimana santa, prega che questo tesoro della cristianità sia salvato ", ha detto Moses Katumbi, ex governatore della provincia congolese del Katanga.

"Incredulità" del Vaticano

"La Santa Sede ha appreso con incredulità e tristezza la notizia del terribile incendio che ha devastato la cattedrale di Notre-Dame, un simbolo del cristianesimo, in Francia e nel mondo", ha risposto il Vaticano, esprimendo la sua "vicinanza" con cattolici francesi e parigini.

"Esprimiamo la nostra solidarietà alla Chiesa di Francia in questo periodo della Settimana Santa e auguriamo il meglio a questa chiesa e ai suoi fedeli", ha affermato la Chiesa cattolica di Terra Santa, in una dichiarazione rilasciata a Gerusalemme.

"Uno dei grandi tesori del mondo"

Il disastro ha anche provocato la reazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. "È così terribile assistere a questo gigantesco incendio", ha twittato il presidente.

Il suo predecessore Barack Obama fu anche commosso dalla distruzione della cattedrale. "La Madonna è uno dei grandi tesori del mondo", ha detto. "È nella nostra natura essere in lutto quando perdiamo la nostra storia - ma è anche nella nostra natura ricostruire per il domani, il più solido possibile. "

"Essendo a Parigi questa (lunedì) sera, il mio cuore soffre con il popolo francese", da parte sua ha twittato sua moglie, Michelle Obama. "Ma so che la Madonna ci stupirà ancora".

Questo articolo è apparso per primo GIOVANE AFRICA