Comunicati stampa sulla bozza di discorso di Emmanuel Macron

Diversi media francesi hanno ottenuto una copia del discorso che Emmanuel Macron avrebbe consegnato lunedì. Essi rivelano che il presidente francese intende allineare le piccole pensioni all'inflazione, istituire RIC locali e rimuovere l'ENA.

Diversi media francesi - tra cui AFP, Le Monde et RTL - ha messo le mani sul progetto di parola che Emmanuel Macron dovrebbe pronunciare Lunedi 15 aprile per rispondere alla crisi dei giubbotti gialli. Pubblicano martedì 16 aprile le misure di punta. Il presidente francese ha voluto annunciare "tagli fiscali" classi medie ", finanziando questa misura in particolare con la" soppressione di alcune scappatoie fiscali ".

Nessun recupero dell'ISF

Il Presidente della Repubblica richiede anche una "valutazione obiettiva" dell'ISF dall'inizio dell'anno 2020, sulla base del quale si impegna "a fare tutte le necessarie modifiche e correzioni".

Secondo il documento AFP, il presidente francese intendeva anche fare un gesto a favore dei pensionati aderendo alla richiesta di reindicizzare le pensioni di meno di 2 000 sull'inflazione.

Il capo dello stato doveva anche annunciare che il premio eccezionale degli euro 1 000 esentasse e senza contributi sociali decisi alla fine di dicembre 2018 di fronte al movimento del Giubbotti gialli sarà "sostenibile" e aperto ai datori di lavoro ogni anno.

Convenzione dei cittadini disegnata a sorte

Emmanuel Macron è "a favore" che i referendum di iniziativa dei cittadini (RIC), richiesti dai "Yellow Vests", "possano essere organizzati su determinati argomenti di interesse locale". È anche "favorevole a rendere più accessibile, semplificando le regole", il referendum di iniziativa condivisa (PIR), previsto dalla Costituzione, ma estremamente complicato da attuare. Ha annunciato che "una convention di cittadini 300 estratti" verrà installata "il mese prossimo", a maggio, incaricata di "lavorare sulla transizione ecologica e riforme concrete da intraprendere".

Riconoscendo che "molti dei nostri concittadini sentono che il loro territorio è abbandonato", il capo dello Stato vorrebbe "assicurare la presenza di servizi pubblici [e]" aprire un nuovo atto di decentramento ", anche con" altro funzionari sul campo, con più responsabilità "," e meno funzionari a Parigi per scrivere norme o creare regole ". Egli annuncia, come promessa, che "nessuna chiusura della scuola [o] ospedaliera [si svolgerà] fino alla fine del termine di cinque anni", "a meno che i sindaci chiedono".

Secondo il documento, Emmanuel Macron avrebbe anche pianificato di sopprimere l'ENA, la National School of Administration - un simbolo, per molti, elitario ai francesi e la formazione di una classe politica lontana dalle realtà.

"L'Elysee non conferma o commenta le fughe di notizie sulla stampa sul rilascio del grande dibattito nazionale", ha risposto la presidenza, dopo la diffusione del testo da parte di diversi media.

Articolo Fonte: https://www.france24.com/it/20190416-france-emmanuel-macron-allocution-prevue-announce-retraite-ric-suppression-ena