ALGERIA: dimissioni di Tayeb Belaiz, una personalità molto contestata dai movimenti popolari

j

In Algeria, il presidente del Consiglio costituzionale, Tayeb Belaiz, si è dimesso martedì 16 di aprile. Era una delle personalità sfidate dal movimento popolare.

Un'altra battaglia vinta per il popolo algerino, ma la lotta continua. Tayeb Belaiz è solo un ingranaggio nel " sistema E la strada richiede la partenza di tutti i responsabili del regime. Tutti i parenti dell'ex presidente Abdelaziz Bouteflika devono partire, ripetere i manifestanti per quasi nove settimane.

Dimissioni di "3 B"

E tutta la dieta, è soprattutto la "3 B": Belaiz, Bedoui e Bensalah. Il primo, presidente del Consiglio costituzionale, si è appena dimesso. Rimangono gli altri due, rispettivamente primo ministro e capo di stato in carica.

Nessun dettaglio aggiuntivo per il momento non filtra in questa partenza. Tayeb Belaiz, lui stesso, non lo spiega. È in risposta alle richieste popolari? Al contrario, è stato spinto alla porta? Difficile da conoscere in questo contesto. Nella sua lettera di dimissioni, ha scritto: " Possa Dio proteggere l'Algeria e il suo popolo valoroso '.

Ricco di emozioni

Questo giorno promette di essere ricco di emozioni comunque. Il capo di stato maggiore dell'esercito sta visitando la regione e, come ogni gita, il suo discorso è molto atteso. Nel frattempo, nulla sembra scoraggiare la mobilitazione popolare. Il governo è come accerchiato. Non più ministri possono fare un'apparizione pubblica senza incontrare la rabbia degli algerini. FONTE: http://www.rfi.fr/afrique/20190416-algerie-demission-tayeb-belaiz-the-president-conseil-stitutional