Canada - Aumento delle emissioni di gas serra in Canada

Invece di diminuire, le emissioni di gas serra del Canada sono aumentate tra 2016 e 2017, rivelando a nuovo record ufficiale del governo federale depositato presso le Nazioni Unite. Le emissioni del Québec sono aumentate anche durante lo stesso periodo. E sia il Quebec che il Canada sono ancora molto lontani dal raggiungere i loro obiettivi nella lotta contro il cambiamento climatico.

Mentre il governo Trudeau ribadisce che sarà in grado di ridurre le emissioni di gas serra (GHG) e di rispettare i propri impegni ai sensi dell'Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, i GHG hanno rimbalzo in 2017, in base ai documenti prodotti dal governo federale per rispettare gli impegni assunti nell'ambito della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

L'ultimo rapporto, pubblicato lunedì, mostra che tra 2016 e 2017 le emissioni sono aumentate di otto milioni di tonnellate, da 708 a 716 milioni di tonnellate. Secondo la dichiarazione di Environment Canada, questo aumento è dovuto a "molteplici fattori", tra cui una ripresa nelle sabbie bituminose, in seguito alla zona di Fort McMurray.

Nel complesso, le emissioni canadesi sono diminuite del 2% da 2005, come da 2017. L'obiettivo del governo di Justin Trudeau (lo stesso del precedente governo conservatore di Stephen Harper) è una riduzione di 30% di 2030, rispetto a 2005.

Le Rapporto 2018 sulle emissioni previste in Canada di inquinanti atmosferici e gas serra, pubblicato a dicembre dal ministro dell'Ambiente Catherine McKenna, ha mostrato che il paese non è sulla buona strada per raggiungere questo obiettivo, se la tendenza continua.

emissioni di gas serra dovrebbero infatti raggiungere un totale di 592 2030 milioni di tonnellate, con un calo del 223 milioni di tonnellate rispetto ai 815 milioni di tonnellate emesse prima dell'adozione del piano liberale per ridurre le emissioni di gas serra, 2016 . Tuttavia, l'obiettivo fissato per 2030 è 513 milioni di tonnellate.

Settore petrolifero e gas

Il documento presentato da Ottawa lunedì indica anche che la crescita delle emissioni è in corso nel settore petrolifero e del gas. Tra 2005 e 2017, le emissioni complessive sono aumentate da 158 a 195 milioni di tonnellate, compreso un aumento di 63 milioni di tonnellate a 106 milioni di tonnellate per il singolo settore "minerario".

Ad esempio, la crescita della produzione di sabbie bituminose ha raggiunto il 158% da 2005, che ha portato ad un aumento dei GHG relativi al carburante necessario per estrarre questo olio.

Il settore del petrolio e del gas, che fornisce una crescita del prodotto nel corso dei prossimi anni, erano in 2017 al 27% di tutti i programmi canadesi prima del trasporto, che si attestano a 24% (174 milioni di tonnellate). Quest'ultimo ha anche visto un aumento delle emissioni da 2005.

Quebec in su

Il nuovo rapporto federale conferma inoltre che il Québec è ancora lontano dal raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra. Tra 1990 e 2017, il calo ha raggiunto 9,8%, mentre l'obiettivo è una diminuzione di 20% di 2020, sempre rispetto a 1990.

I dati di Environment Canada mostrano addirittura un leggero aumento delle emissioni tra 2016 e 2017, durante i quali i gas serra sono passati da 77,7 a 78 milioni di tonnellate.

Le emissioni del Québec, tuttavia, sono molto indietro rispetto a quelle delle province come Alberta, dove hanno visto aumentare 18% da 2005, da 231 milioni di tonnellate a 273 milioni di tonnellate.

Secondo i dati federali, il Canada ha rappresentato circa il 2014% delle emissioni globali di GHG in 1,6. Ma i canadesi sono tra i maggiori emettitori, a tonnellate di 19,5 pro capite.

===> Altri articoli su CANADA qui <===

Questo articolo è apparso per primo https://www.ledevoir.com/societe/environnement/552296/hausse-des-emissions-de-ges-au-canada