Notre-Dame Grenier era conosciuta come "la foresta" e bruciò come tale. - New York Times

PARIGI - Nella cattedrale cavernosa Notre-Dame de Paris, l'ultima messa del giorno si è tenuta il lunedì della Settimana Santa, quando è scattato il primo allarme antincendio. Era 18h20, 25 minuti prima che le pesanti porte di legno fossero programmate per chiudere la giornata ai visitatori.

Fedeli, i turisti e il personale sono stati condotti fuori e qualcuno è andato a controllare la parte più vulnerabile della struttura medievale. - l'attico, una rete vecchie travi di legno chiamate "la foresta" - ma nessun incendio è stato trovato, ha detto martedì il procuratore di Parigi, Rémy Heitz,

a 18h43. l'allarme è suonato. Erano solo 23 minuti più tardi, ma quando tornarono in soffitta, fu chiaro che avevano un grosso problema: Era in fiamme . Ben presto, una grande parte del tetto e la delicata freccia che si innalzavano sopra di lui furono anche inghiottite dalle fiamme, alimentate da un forte vento.

L'addestramento al fuoco è attualmente oggetto di un'indagine intensiva Le autorità francesi, che trattano il disastro fino a un incidente.

Rimane molto da imparare. Ma sembra già che Notre-Dame, insostituibile nel retaggio della Francia, mancasse delle basilari garanzie di prevenzione antincendio richieste in strutture più moderne e fosse stata innestata su altre antiche cattedrali altrove in Europa.

elementi come i tagliafuoco oi sistemi di estinzione automatica sono stati assenti per scelta, al fine di non alterare il design del benchmark o di introdurre cablaggi elettrici considerati a maggior rischio tra le travi chi sosteneva il tetto a piombo di Notre-Dame.

un sistematico rifiuto di installare qualsiasi cosa di elettricità "all'interno" della foresta "a causa del rischio", ha dichiarato Pierre Housieaux, presidente dell'Associazione Storica di Parigi. "Tutti sapevano che l'attico era la parte più fragile."

Inevitabilmente, alcune di queste decisioni sono rimesse in discussione a causa di una calamità che ha devastato un gioiello di preziosa architettura gotica per il mondo e ha lasciato un vuoto nel cuore di Parigi.

"Il sistema di rilevazione antincendio esisteva, non i compartimenti antincendio", ha dichiarato Jacques Chanut, presidente della Federazione francese dell'edilizia riferendosi a strutture comunemente usate altrove per contenere flambe. "Questo è un tipico esempio di qualcosa che dovremo pensare a domani."

Tuttavia, è stato da allora in poi che il fuoco ha preso fuoco attraverso la soffitta e il tetto e la struttura in legno all'interno della guglia. La freccia infuocata dominava la città come una candela romana fino a farlo oscillare, crollando tra il soffitto e la cattedrale.

Mentre i pezzi brucianti della struttura superiore cadevano sul pavimento della cattedrale, anche alcuni arredi interni prendevano fuoco.

I vigili del fuoco hanno schierato un robot dotato di battistrada simili a carri armati e una telecamera per tirare i tubi nella cattedrale e dirigere l'acqua verso le fiamme. I pompieri hanno anche usato droni aerei per avere un'idea, comprese le immagini termiche, all'inferno.

I vigili del fuoco hanno scoperto artefatti insostituibili, tra cui candelabri, statue, mobili e reliquie religiose come un panno di lino associato a St. Louis. è la corona di spine indossata da Gesù. Il sindaco Anne Hidalgo ha spiegato di averli visti passare tesori mano nella mano in una catena umana.

Ma in assenza di misure antincendio nella cattedrale, i pompieri potevano fare molto.

la sicurezza ha permesso al fuoco di diffondersi rapidamente ", ha detto Jean-Michel Leniaud, ex direttore dell'Ecole Nationale des Chartes, un istituto universitario francese specializzato in scienze al servizio del lavoro storico. "Se ci fossero irrigatori ovunque, avrebbe potuto essere diverso, ma non ce n'erano."

Leniaud, che ha visitato l'interno di Notre-Dame martedì, ha detto che lo stato, che possiede e mantiene la cattedrale, applica le norme di sicurezza antincendio per tutti gli edifici, ma che "a volte possono essere difficili da applicare. ".

Paradossalmente, questo può essere in particolare il caso di alcune delle sue strutture più costose. "Abbiamo sempre esitato a sfigurare il monumento", ha detto Leniaud.

Una delle ragioni per cui il fuoco ha spazzato lo spazio aperto sotto il tetto è la mancanza di barriere, a volte chiamate firewall, per recintare il fuoco fino a quando i vigili del fuoco potrebbero arrivare, ha detto Jim. Lygate, visiting professor in investigazioni antincendio all'Università di Edimburgo. È per questo motivo, ha affermato, che tali barriere sono legalmente richieste in strutture simili in Gran Bretagna.

Ciò non significa che i vigili del fuoco di Parigi fossero impreparati a una potenziale calamità. Decine di loro regolarmente addestrati per una tale emergenza a Notre-Dame. Ciò si rivelò essenziale per preservare molti dei suoi tesori.

"Non agiamo senza pianificazione", ha detto Gabriel Plus, portavoce dei Vigili del Fuoco di Parigi. "Conosciamo la cattedrale. Quindi, sappiamo cosa fare quando ciò accade, sappiamo, ad esempio, che dobbiamo schierare barche sulla Senna molto rapidamente per pompare grandi quantità di acqua. "

A proposito di 500 i pompieri hanno risposto alla chiamata, alcuni dei quali hanno distribuito pipe. e trascinandoli sul fuoco. A proposito di 100 hanno concentrato i loro sforzi sulla salvaguardia dei suoi tesori religiosi e culturali, ha detto Mr Plus.

"Una volta che ci siamo resi conto che il tetto sarebbe stato parzialmente perso, volevamo fermare l'incendio in entrambe le torri, per limitare i danni."

Laurent Nuñez, il ministro dell'Interno francese, ha detto che circa 20 vigili del fuoco hanno rischiato la vita entrando nelle torri per combattere l'incendio ", che ha salvato l'edificio".

"Durante i minuti 15, mezz'ora, avrebbe potuto andare in entrambe le direzioni", ha detto.

Il pericolo di un incendio disastroso tra le travi del solaio era ben noto.

"Alla cattedrale abbiamo i vigili del fuoco", mons. Patrick Chauvet, rettore della cattedrale, ha dichiarato martedì alla stazione radio France Inter . "Tre volte al giorno, si arrampicano sotto il tetto in legno per fare una valutazione."

Notre-Dame aveva un vigile del fuoco sulla scena, inviato ogni giorno a un posto di comando sul terreno della struttura, così come una guardia di sicurezza. ha detto Andre Finot, portavoce della cattedrale. In caso di allarme, il pompiere avrebbe mandato l'addetto alla sicurezza nell'area in cui suonava.

L'anno scorso, i vigili del fuoco di Parigi hanno organizzato due sessioni di formazione a Notre-Dame dedicate alla conservazione di cimeli e opere d'arte, ha detto Mr. Plus.

Lt. Col. José Vaz de Matos, responsabile per l'ispezione dei monumenti nazionali francesi, ha dichiarato: "Molte collezioni preziose sono state salvate e protette". Ma oggetti di grandi dimensioni, "alcuni dei quali sono stati colpiti dal fuoco ", Rimani dentro

"A questo punto, non possiamo inviare i nostri team per recuperarli", ha detto.

Alla fine della notte, la maggior parte del danno era già stata fatta. Ma non è stato fino a martedì mattina che i vigili del fuoco hanno dichiarato l'estinzione dell'incendio ei vigili del fuoco hanno passato il giorno a monitorare i punti caldi e continuare a rimuovere gli oggetti di valore dall'edificio.

Franck Riester, ministro della Cultura, ha dichiarato martedì che i famosi rosoni della cattedrale non sembrano essere stati danneggiati. Ma c'erano tre fori principali nel soffitto, uno dei quali causato dal crollo della guglia.

Prima dell'incendio, i lavori di restauro erano iniziati e gran parte dell'edificio era coperto da un'impalcatura, che era ancora in costruzione. Julien Le Bras, direttore generale di Le Bras Frères, la società che gestisce l'impalcatura della cattedrale, ha dichiarato alla stampa che i dipendenti di 12 hanno lavorato sul sito, ma che al momento della il fuoco.

Gli esperti dicono che il restauro, che spesso coinvolge sostanze chimiche e utensili elettrici combustibili, è sempre un pericolo di incendio, così come il cablaggio elettrico.

Housieaux, presidente dell'Associazione storico di Parigi, ha affermato che durante l'ultimo decennio, gli incendi legati ai lavori di restauro hanno distrutto il municipio di La Rochelle e l'hotel Lambert sull'Île Saint -Louis, una delle piccole isole della Senna a Parigi.

Il progetto di restauro di Notre-Dame è stato progettato per rafforzare la guglia e riparare alcune travi del solaio, ha detto Olivier de Chalus, un ingegnere edile e guida volontaria nella cattedrale. Ha descritto la struttura sotto il tetto come "il gioiello della cattedrale, la vera opera d'arte che non era accessibile a molti".

Ma gli esperti dicono che le travi, molte delle quali risalgono alla costruzione della cattedrale nel XII e XIII secolo, sono diventate molto bagnate man mano che crescevano.

Gli esperti analizzeranno l'edificio per valutare il rischio di collasso, hanno detto i funzionari. Per stabilizzarlo, sarà probabilmente necessario rimuovere gli scaffold danneggiati, erigerne di nuovi e adottare misure per proteggere la malta tra le pietre, che potrebbero essere state indebolite dal fuoco, dall'erosione durante le piogge.

Nuñez, il vice ministro dell'interno, ha affermato che, sebbene "nel complesso, la struttura regge", gli ispettori hanno identificato "vulnerabilità" nel soffitto a volta e in un timpano del transetto nord. Ha detto che cinque edifici in Cloister Street, che corrono lungo il lato nord della cattedrale, sono stati evacuati per le ore 48 come misura precauzionale.

Heitz ha detto che quasi gli investigatori di 50 stavano lavorando per trovare la causa dell'incendio, ma ha avvertito che l'indagine sarebbe lunga e complessa. Finora, ha detto, l'ipotesi è che sia stato un incidente.

"Nulla in questa fase suggerisce un atto volontario", ha detto.

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su NEW YORK TIMES