La Terra potrebbe essere stata colpita da una meteora interstellare in 2014 - BGR

Verso la fine di 2017, il mondo dell'astronomia ronzava attorno a quello che sembrava essere il primo visitatore interstellare mai osservato dall'uomo. Era un lungo oggetto a forma di sigaro che i suoi scopritori chiamavano Oumuamua e che girava così velocemente attorno al nostro Sole e tornò nello spazio interstellare così rapidamente che gli scienziati dovettero arrampicarsi per studiarlo.

Ora, dopo aver esaminato i dati meteorologici, i ricercatori di Harvard pensa che la Terra potrebbe averlo scoperto l'evidenza del primo meteorite interstellare a colpire la Terra. Se questo è vero, la roccia è arrivata sul nostro pianeta molto prima di Oumuamua.

da Space.com Gli scienziati di Harvard Avi Loeb e Amir Siraj hanno studiato i dati del Center for Near-Earth Objects (CNEOS), che traccia gli oggetti che si avvicinano alla Terra e le rocce spaziali fatiscenti. .

Esaminarono da vicino la velocità con cui si osservavano gli oggetti in movimento e l'angolazione da cui si avvicinavano alla Terra. Una meteora in particolare, che fu avvistata sulla Papua Nuova Guinea, una nazione del Sud Pacifico, attirò immediatamente la loro attenzione.

La roccia si muoveva a una velocità vertiginosa di oltre 130 000 km / h. Il suo angolo di approccio suggerisce che potrebbe provenire dall'esterno del nostro sistema solare.

La scoperta di un oggetto che è apparso in un altro sistema planetario è un grosso problema e il fatto che si sia schiantato qui sulla Terra è ancora più drammatico. Loeb suggerisce persino che tali eventi potrebbero essere responsabili della dispersione della vita nell'universo.

"Puoi immaginare che se queste meteore fossero espulse dalla zona abitabile di una stella, potrebbero aiutare a trasferire la vita da un sistema planetario a un altro. "Ha detto Loeb Space.com .

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su BGR