Nigeria: mercati finanziari influenzati dal prezzo di un barile

Come sappiamo, la Nigeria è il più grande produttore di petrolio in Africa. Le sue riserve accertate sono superiori a 37 miliardi di barili che dovrebbero conferire un considerevole vantaggio competitivo rispetto alle altre economie africane. Niente è meno vero ed è l'intera economia che è oggi sotto il giogo del prezzo di un barile.

Collegamento tra prezzi del petrolio e azioni nigeriane

Gli investitori che desiderano scommettere sull'economia nigeriana sollevano legittimamente la questione della dipendenza tra il prezzo delle azioni nigeriane e il prezzo del petrolio.

Diversi studi hanno confermato l'esistenza di un legame tra i mercati finanziari nigeriani e il prezzo di un barile. Tuttavia, questi studi hanno anche evidenziato diverse sottigliezze relative a questo link.

La domanda è importante. Oggi, è molto semplice per un individuo che desidera investire nei mercati di scarica un'applicazione di trading online per CFD assumere posizioni corte o lunghe in azioni nigeriane o anche in indici legati al mercato azionario nigeriano. L'investitore amatoriale o professionale dovrà quindi tenere conto dell'evoluzione del prezzo del petrolio per determinare quali sono le operazioni più sensate da realizzare e prevedere, ad esempio, variazioni ovviamente.

Olio, una materia prima volatile

In materie prime o materie prime, il petrolio è uno dei prodotti il ​​cui prezzo varia di più. I saldi sono delicati tra le scelte OPEC, gli interessi divergenti dei paesi produttori, i vincoli ecologici e i costi di produzione. Questa volatilità relativa può essere vista nel grafico sottostante.

Nigeria: il prezzo di un barile influenza i mercati finanziari

Fonte: IG.

Queste fluttuazioni influenzano l'intera economia mondiale e, più significativamente, i paesi produttori di petrolio. Donald Trump non nasconde il suo desiderio di abbassare i prezzi per aumentare la crescita degli Stati Uniti.

L'economia nigeriana dipende troppo dal prezzo del petrolio?

La Nigeria ha imparato a temere questa volatilità e il suo impatto sull'economia locale. La caduta del prezzo di un barile tra 2014 e 2016 ha trascinato l'intera economia in una recessione dalla quale la Nigeria sta appena emergendo.

Il paese ha imparato dagli errori del passato? Niente è meno sicuro. La Nigeria sta trascinando i suoi piedi per conformarsi agli accordi negoziati a Vienna in dicembre 2018 con altri paesi produttori di petrolio. Abuja si è impegnato a ridurre la produzione di barili 40 000 al giorno, ma le autorità sembrano riluttanti a rispettare. È comprensibile che la prospettiva di una rapida ricaduta economica seduca il governo dopo le elezioni di 2019 di febbraio. Tuttavia, un calo del prezzo di un barile sarebbe catastrofico per il bilancio nigeriano e diffonderebbe petrolio in diversi paesi del continente africano. Questo scenario dovrebbe essere evitato a tutti i costi.

Outlook per 2019

È chiaro che l'OPEC sta incontrando difficoltà nel mantenere il consenso tra i paesi membri e che sarebbe poco probabile che l'alleanza si sgretoli. Se questo è il caso, la già debole economia nigeriana dovrebbe soffrire direttamente. il previsioni per l'economia nigeriana in 2019 sono tutt'altro che ottimisti.

Ricordiamo che lo stato nigeriano è un investitore in molte compagnie petrolifere attraverso joint venture. Inoltre, tra le società quotate sulla borsa nigeriana, 13 è attiva nel settore oil & gas e un numero considerevole (su 70 su un totale di 170 a maggio 2018) sono società finanziarie che, indirettamente, hanno potenziali interessi nel settore petrolifero. Per gli investitori interessati, la borsa nigeriana offre un indice settoriale collegato al settore petrolifero e del gas, l'indice NSE Oil & Gas (NSEOILG5).

Questo articolo è apparso prima su: https://www.afrikmag.com/nigeria-the-baril-price-influence-financial-market-