Svizzera: più grande è la città, più è a sinistra

Nel giro di sei città svizzere oltre 100'000 abitanti (Zurigo, Ginevra, Basilea, Losanna, Berna e Winterthur), il Partito Socialista, i Verdi ei piccoli partiti di sinistra tengono più di 70% dei seggi in 2018, ha detto Martedì l'Ufficio federale di statistica (UST).
Nelle città con meno di 20'000 abitanti, è 23%. In queste piccole città, è spesso il PLR che è più rappresentato.

PLR in testa

Tra tutti i dirigenti delle città svizzere 172 esaminate dall'OFS, il PLR è al primo posto con 30% dei posti. PLR, PDC e UDC occupano insieme 56% di posti e il 28% a sinistra.

I dirigenti delle città francofone sono più a sinistra se confrontiamo con tutte le città 172, dice l'OFS. La PS, i Verdi e le piccole feste di sinistra occupano il 42% dei posti. Nella Svizzera italiana, il PDC, il PLR e la Lega valgono il 80% dei mandati.
Nella Svizzera tedesca, l'Udc occupa il 16% dei posti nei dirigenti. Nelle città delle altre regioni linguistiche, questa festa è quasi totalmente assente (meno del 1%).

La quota delle donne è stabile

Come mostrano le cifre dell'UST, la quota delle donne nei quadri e nelle legislature è rimasta relativamente stabile dagli anni 20. In 2018, era 31,3% nei legislativi e 27,4% nei dirigenti.

Il PS e i Verdi hanno il maggior numero di voti (40% in dirigenti e tra 41 e 44% nella legislazione). D'altra parte, la percentuale di donne UDC elettive è inferiore al 20%. (Sal / NXP)

Creato: 17.04.2019, 02h50

===> Altri articoli su SVIZZERA qui <===

>

Questo articolo è apparso per primo https://www.tdg.ch/suisse/Plus-la-ville-est-grande-plus-elle-est-a-gauche/story/13781098