Canada - Canada: sommelier di cannabis, una professione in via di sviluppo

Nella grande sala di un ufficio di Vancouver, sei uomini e sei donne ascoltano attentamente Adolfo Gonzalez, formatore e co-fondatore di CannaReps. Prima spiega loro quali sono le origini della cannabis e fornisce dettagli sull'antica cultura di questa pianta dal Medio Oriente, dall'Afghanistan e dai paesi limitrofi. "Lo scopo principale di questo corso è quello di introdurre le persone alla cultura della cannabis che è esistita da secoli e non è mai stata riconosciuta e compresa dalle nostre società occidentali. Vogliamo qui riabilitare questa cultura ", spiega Adolfo.

Questo messicano di origine lo conosce bene, questa cultura: emigrò in Canada sulla scia della legalizzazione della cannabis per scopi medicinali, in 2001, perché lo usava a causa dei suoi attacchi di ansia cronici. Qualche anno dopo, dopo un grave incidente sciistico, riuscì a superare la dipendenza da oppioidi grazie alla cannabis che gli era stata prescritta dal medico.

Da allora, ha sviluppato una competenza, per scopi medicinali, che desidera condividere con quante più persone possibile. È convinto che questa pianta possa avere effetti benefici sulla vita di molte persone. È da questa prospettiva che ha fondato CannaReps con Enid Chen e ha iniziato a offrire questo sommelier di formazione sulla cannabis.

La teoria ...

La formazione comprende una parte teorica in modo che lo studente apprenda le basi della cannabis: le regioni di origine della pianta, la sua anatomia, quindi le differenze tra le specie di Sativa (pianta snella e slanciata), Indica, (foglie cespugliose e più dense) e ibridi. Scopriamo anche qual è la composizione biochimica di ogni specie, il suo contenuto di THC, CBD - "yin e yang di cannabis ", secondo Adolfo.

Adolfo spiega anche come i cosiddetti afgani, Haze e Kush differiscono nei loro odori, nelle loro forme, nel loro contenuto di umidità, nei loro tagli, ecc ... Si prende anche il tempo di specificare i diversi metodi di estrazione e filtrazione, quali sono i vari prodotti di cannabis ora venduti nel mercato canadese, sottolineando al contempo la necessità di avere i giusti dosaggi e i pericoli di overdose e sovra-consumo.

... e pratica!

La formazione non è solo teorica: è anche pratica. Gli studenti quindi mettono regolarmente il naso in cocottes (piante di cannabis) di "morte buddha "da "OG WiFi"A"Sweet Skunk " per imparare a riconoscere gli odori, la forma, ecc ...

La formazione ha riunito persone 12, uomini 6 e donne 6 per un'intera giornata.

Impareranno anche a dissezionare una pianta per conoscere l'anatomia e le specificità e passare sotto un microscopio per misurare il grado di maturità.

I laureati?

Per diplomarsi al livello 1, devi superare un test teorico e un esame pratico. "Al livello 1, sei in grado di identificare gruppi genetici di cannabis; al livello 2, puoi identificare diversi tipi di Afghan, Haze, Kush; e al livello 3, puoi scoprire quali terpeni e analizzare ibridi complessi, così come i sapori che sono popolari sul mercato in questo momento " Dice Adolfo.

Il ruolo del sommelier

Come il vino, la cannabis ha i suoi "terroir" e le sue "varietà di uva", le sue "appellazioni", i suoi "sapori", il suo "naso". Come l'amante del vino, che definirà se preferisce Chardonnay al Sauvignon o Pinot Nero al Cabernet Sauvignon, i consumatori di marijuana si renderà conto che si tratta di questo tipo di cannabis o di questo tipo di prodotto che preferisce . Ed è così che un sommelier di cannabis può dare preziosi consigli.

Un buon sommelier deve sapere come rimanere modesto, aprire la sua mente ad altre culture rispetto a quelle delle nostre società occidentali.

Adolfo Gonzalez

"È come un maggiordomo: può offrire i suoi consigli in un negozio di distribuzione di prodotti a base di cannabis, ma anche nei dipartimenti di marketing, presso i produttori.", Dice Adolfo. Aggiunge: "un buon sommelier deve sapere come rimanere modesto, aprire la sua mente ad altre culture rispetto a quelle delle nostre società occidentali e acquisire abilità sensoriali che condividerà con piacere, in modo efficiente e responsabile". Adolfo ritiene che queste competenze siano la base per lo sviluppo di chiunque desideri diventare uno specialista nel settore della cannabis.

Un nuovo Eldorado?

Questo settore è in piena espansione. "È soprannominato la" corsa verde "e non è per niente"Dice Mary Julkowski. Questo consulente educativo è venuto a questa formazione perché vuole sviluppare nuove competenze nella cannabis.

Siamo nel processo di raccolta dei primi frutti di questo settore.

Stephen Crichton, partecipando alla formazione.

"C'è ancora molto lavoro da fare, dobbiamo essere consapevoli dei gusti dei consumatori, ma anche distinguerci dai prodotti di consumo come cibo, alcol, caffè", Anche Stephen Crichton, un altro partecipante alla formazione, è venuto a migliorare. Lavora a GreenHedge, che fornisce servizi di educazione e marketing a produttori, rivenditori e consumatori di cannabis. "Siamo fortunati: stiamo raccogliendo i primi frutti di questo settore. Il nostro governo ci ha dato la possibilità di mettere in atto un sistema legale e questo ci permette di essere molto più avanti rispetto al resto del mondo in quest'area ".

Adolfo, da parte sua, ritiene che le richieste dei consumatori di prodotti di qualità costringano i produttori a migliorare costantemente: "È un mercato in evoluzione, e per fare un confronto, decenni fa il mercato del vino in Canada non era così buono, è migliorato con la domanda di qualità dei consumatori, sarà il stessa cosa con la cannabis".

Degustazione per finire!

Ma probabilmente ti chiedi: il sommelier della cannabis può davvero testare i prodotti? Come tale, sì, soprattutto derivati, come olio, gocce, capsule.

La giornata di allenamento si conclude con una sessione di degustazione. L'obiettivo: imparare a differenziare i sapori.

Ma quando si tratta di fumare cannabis, si può fumare l'articolazione senza inalare il fumo, come un sigaro, per imparare a riconoscere i sapori e gli aromi lasciati in bocca. Proprio come un sommelier che sputa il vino dopo averlo assaggiato.

Questo è quello che hanno fatto i dodici studenti alla fine della loro giornata di allenamento: in un parco di Vancouver, diverse articolazioni preparate con diversi tipi di cannabis sono passate di mano in mano. Come sviluppare la tua esperienza, se non moltiplicando le degustazioni? In ogni caso, ciò che Adolfo consiglia di diventare un buon sommerlier.

===> Altri articoli su CANADA qui <===

Questo articolo è apparso per primo https://information.tv5monde.com/info/canada-sommelier-en-cannabis-un-metier-en-developpement-295631