Facebook ora dice che "milioni" di password di Instagram sono state esposte, non "decine di migliaia" - BGR

Bene, è una recensione infernale. A marzo, nell'ambito della divulgazione su Facebook che le password di alcuni utenti erano archiviate in testo chiaro e facilmente leggibili da migliaia di dipendenti di Facebook, la società ha riconosciuto che ciò includeva le password. di "decine di migliaia" di utenti di Instagram.

Alcune settimane dopo aver fatto questa prima rivelazione in a post del blog qui Facebook, tuttavia, ha rivisto questo numero a "milioni" e non a decine di migliaia. (Ops!)

Dalla pubblicazione di questo post sul blog iniziale di 21, Facebook lo ha aggiornato oggi per sottolineare che "abbiamo scoperto ulteriori riviste di password di Instagram archiviate in un formato leggibile. Ora riteniamo che questo problema abbia interessato milioni di utenti di Instagram. Informeremo questi utenti come abbiamo fatto con gli altri. "

Il social network indica che la sua indagine ha determinato che le password in questione non sono state utilizzate internamente. Detto questo, è ancora un occhio nero per un'azienda a cui è stata data la sua giusta quota nelle ultime settimane, una delle più recenti è una profonda immersione nella società pubblicato lunedì da Wired intitolato "15 Month of Fresh Hell Inside Facebook".

Egli ha rivelato molti gustosi aneddoti circa l'approccio della società in termini di crescita complessiva e tutela della privacy, in particolare l'atteggiamento dei suoi leader per quanto riguarda queste due cose. Come co-fondatore di Instagram, Kevin Systrom, speculando in privato di persone, proprio prima che lui e il suo co-fondatore Mike Krieger, improvvisamente decide di dimettersi, CEO Mark Zuckerberg gli ha dato lo stesso trattamento come il ex procuratore generale, Jeff Sessions, da Donald Trump. In altre parole, era così infelice che ha smesso di fumare, invece di restare.

Nel frattempo, Brian Krebs, un giornalista specializzato in cybersecurity, scriveva all'epoca la prima rivelazione delle password di Facebook per le password a marzo. I giornali, secondo un insider di Facebook, hanno mostrato che poche migliaia di ingegneri o sviluppatori avevano fatto circa 9 milioni di query interne su elementi di dati contenenti "password utente in testo semplice".

"Più entriamo in questa analisi, più è confortevole l'assistenza legale. persone [a Facebook] stanno andando con i limiti inferiori 'degli utenti interessati, Krebs ha detto che la sua fonte gli aveva detto. "In questo momento, stanno lavorando per ridurre ulteriormente quel numero contando solo gli articoli che abbiamo attualmente nel nostro data warehouse".

Un ingegnere di Facebook gli ha chiarito che la società non aveva trovato alcun esempio di qualcuno che cercava intenzionalmente password o uso improprio dei dati.

Fonte immagine: Simon Belcher / imageBROKER / REX / Shutterstock

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su BGR