Esclusività: la classifica 2019 di "100 start-up africani in cui investire" conferma il dinamismo dell'imprenditorialità in Africa

MyAfricanStartup.com pubblica oggi la seconda edizione della sua lista annuale delle innovative start-up africane 100 in cui investire. L'iniziativa mira ad aumentare la visibilità di start-up ad alto potenziale con investitori africani e internazionali.La pubblicazione oggi della seconda edizione di MyAfricanStartUp 100 fa parte di un contesto di forte attrattiva del settore Tech in Africa. Secondo il recente rapporto annuale del fondo di venture capital Partech Africa, gli investimenti stranieri in start-up in Africa sono raddoppiati in 2018 o 1,16 miliardi di investimenti (+ 102% rispetto a 2017). L'IPO del primo "African Unicorn" 13 dello scorso aprile riflette anche il progresso dell'ecosistema digitale in Africa, di fronte all'aumento degli investimenti nel continente, la classifica annuale delle startup africane 100 soddisfa le esigenze investitori internazionali che si rivolgeranno a chi sarà il pioniere dell'innovazione e del settore privato africano negli anni a venire. Christian Kamayou, fondatore di MyAfricanStartup.com, ha dichiarato: "Gli investitori devono identificare in modo efficace le start-up africane per valutare le opportunità. Grazie a questo track record, rispondiamo a questa esigenza e forniamo agli investitori uno strumento preciso e affidabile per decrittografare il mercato, capire le tendenze e trovare nuove pepite ". Per raggiungere questo start-up di selezione 2019 100, una quindicina di persone del team MyAfricanStartUp di HEC Parigi e la HEC Consiglio Junior associazione sono stati mobilitati su un periodo di otto mesi per valutare 928 totale giovane spara secondo criteri basati sulla conoscenza del mercato e l'offerta, la sostenibilità del modello di business e la capacità della società di essere in grado di fornire soluzioni a un totale identifiée.Au problematici paesi 22 africani sono rappresentati in questa lista 2019. Tra questi vi sono un paese di lingua portoghese, dieci paesi di lingua francese, nove paesi di lingua inglese e tre paesi di lingua araba. I tre paesi più emblematici rappresentano quasi il 50% delle startup nell'elenco. Le start-up selezionate vengono impiegate nei settori più innovativi come Fintech (servizi finanziari e inclusione finanziaria), servizi e commercio, telecomunicazioni, biotecnologie e salute, Edtech, turismo e trasporti, sviluppo sostenibile e Agribusiness. Per raggiungere i vincitori, MyAfricanStartUp.com è stato supportato fin dalla sua creazione dalla African Development Bank (ADB) e dai partner strategici che hanno formato il team di valutazione e selezione: HEC Paris, Orrick , Emerging Capital Partners (ECP), Air France, CFAO. Dal 2019, l'Organizzazione Internazionale della Francofonia, Okan Consulting, CNP Assurances, investitori e partner hanno aderito al Collegio dei partner che sostengono questa iniziativa. "La squadra Okan è molto lieta di sostenere ancora una volta questa seconda edizione della classifica di start-up, un'iniziativa che sembra molto utile in un contesto in cui brillanti giovani africani e le imprese a partire bisogno di capitale, coaching e partnership internazionali per creare unicorni africani di domani ", ha aggiunto Benjamin romana, socio Okan società di consulenza. Per riaffermare la nostra fiducia nelle potenzialità di queste start-up 100, un evento sarà organizzato a breve e riunirà a Parigi i protagonisti del capitale di rischio, l'investimento di impatto e la formazione. Questo incontro sarà anche l'occasione per riunire i leader dell'ecosistema start-up africano. Vai direttamente ai grafici 2019 MyAfricanStartUp: Francese: https://bit.ly/2v9KpE8English: https://bit.ly/2UiUWqE WordPress: mi piace Caricamento ... Articoli simili (function (d, s, id) {var js, FJS = d.getElementsByTagName (s) [0]; if (d.getElementById (id)) return; js = d.createElement (s); js.id = id; js.async = true; js.src = "/ /connect.facebook.net/fr_FR)/all.js#xfbml=1&appId=395202813876688 "; fjs.parentNode.insertBefore (js, fjs); } (Documento, 'script', 'facebook-jssdk')); (function (d, s, id) {var js = FJS d.getElementsByTagName (s) [0]; if (d.getElementById (id)) tornare; js = d.createElement (s); js.id = id; js.async = true; js.src = "//connect.facebook.net/fr_FR)/all.js#xfbml=1&appId=395202813876688"; fjs.parentNode.insertBefore (js, fjs); } (documento, 'script', 'facebook-jssdk'));

Questo articolo è apparso per primo CEO CAMEROON