Egitto: tre giorni di referendum costituzionale per Abdel Fattah al-Sissi

Il referendum per la modifica della costituzione inizia sabato 20 di aprile. Deve permettere ad Abdel Fattah al-Sissi di rimanere al potere fino a 2030.

Con il nostro corrispondente al Cairo,Alexandre Buccianti,

61 milioni di elettori egiziani sono chiamati a governare una serie di emendamenti alla costituzione di 2014. Hanno tre giorni per farlo, iniziando questo sabato (e anche a partire da venerdì per gli elettori della diaspora).

L'elemento più importante messo in votazione riguarda l'estensione del mandato presidenziale, consentendo ad Abdel Fattah al-Sissi di rimanere al potere fino a 2030 anziché 2022. Gli emendamenti inoltre rendono l'esercito il garante della costituzione e introducono una quota di donne 25% in parlamento.

« Il primo giorno di votazioni all'estero è stato soddisfacente ", Ha detto il ministro dell'Emigrazione egiziano senza dare cifre di partecipazione. Il tasso di partecipazione è, in effetti, la vera sfida del potere egiziano, perché la vittoria schiacciante del "sì" è senza dubbio. Ma dobbiamo cercare di fare altrettanto se non meglio del referendum sulla costituzione di 2014, quando 39% degli elettori aveva votato.

Per raggiungere questo obiettivo, non abbiamo lesinato sui mezzi. Pubblicità, canzoni e video clip vengono trasmessi quasi in loop su radio e televisione pubbliche e private. Le strade sono invase da cartelloni pubblicitari e striscioni che invitano gli egiziani a votare " per la stabilità ". Sono state coinvolte anche figure religiose musulmane e cristiane, il mondo delle arti e dello sport.

Fonte dell'articolo: http://www.rfi.fr/moyen-orient/20190420-egypte-trois-jours-referendum-constitutionnel-abdel-fattah-al-sissi