Netflix raccoglierà $ 2 miliardi di debito per alimentare la sua ossessione per il contenuto originale - BGR

A gennaio 2013, Ted Sarandos, Content Manager di Netflix, ha abilmente esposto la strategia dei contenuti di Netflix agli occhi di tutti. "L'obiettivo è diventare HBO più velocemente di quanto HBO possa diventare noi", ha affermato Sarandos. Ha anche aggiunto che Netflix, che si oppone alle reti che non sono state in grado di contribuire alla microgestione di tutti gli aspetti del processo di produzione, eviterebbe di fornire valutazioni e darebbe agli impegni dei creatori di contenuti per tutta la stagione.

non solo scollegare la presa di midway era totalmente eccitante ", ha detto al momento il creatore di Orange Is the New Black Jenji Kohan. "È simile a un modello di cavo di pagamento, ma ancora più liberatorio. Questo è il futuro. "

L'affermazione di Sarandos che lei vuole diventare una HBO è tanto più notevole perché è stata fatta molto prima che gli originali di Netflix diventassero un'istituzione. In effetti, il commento di Sarandos è stato fatto molto tempo prima Castello di carte ha aiutato a mettere la programmazione originale di Netflix sulla mappa.

Negli anni seguenti, Netflix ha dedicato tutti i suoi risparmi allo sviluppo di contenuti originali. E poiché il gigante dello streaming intende introdurre nuovi contenuti, la società non ha esitato a sostenere debiti per finanziare i suoi ambiziosi progetti di contenuti. L'anno scorso, ad esempio, Netflix ha annunciato l'intenzione di farlo aumentare 1,5 miliardi di dollari per aiutarlo nei suoi sforzi di spesa.

Un anno dopo, infatti, Netflix ha rilasciato una breve dichiarazione . annunciando la propria intenzione di aumentare di miliardi di dollari aggiuntivi 2 tramite un'offerta di debito per contribuire a finanziare l'aumento dei costi del suo contenuto.

Netflix intende utilizzare i proventi netti di questa offerta per scopi aziendali generali, che possono includere acquisizioni, produzione e sviluppo di contenuti. , spese in conto capitale, investimenti, capitale circolante, potenziali acquisizioni e transazioni strategiche.

Alcuni investitori potrebbero essere preoccupati che Netflix continuerà a indebitarsi, ma questo approccio è servito solo ad aumentare il numero dei suoi abbonati. A marzo, ad esempio, Netflix ha annunciato di aver aggiunto 9,6 milioni di nuovi abbonati in tutto il mondo. In totale, Netflix ha quasi 150 milioni di abbonati in totale.

Fonte immagine: Olly Curtis / Future Publishing / Shutterstock

Questo articolo è apparso per primo (in inglese) su BGR