Dick Rivers: il cantante è morto il giorno dei suoi anni 74

Il cantante francese Dick Rivers è morto nella notte di Mercoledì, il giorno dei suoi anni 74. Le informazioni, prima annunciate su un account Twitter a suo nome, sono state confermate ad AFP dal suo manager. È morto di cancro.

Dick Rivers aveva concesso un'intervista con Telegram a novembre 2018 in occasione del suo arrivo alla convention del tatuaggio Ink Mas Party Festival, a Saint-Brieuc.

LEGGI SUL SOGGETTO Dick Rivers e la Bretagna

Il musicista aveva composto da zero un personaggio rocker-crooner francese di longevità da record. Nella triade di coloro che introdussero il rock in Francia nei primi 1960, fu il provinciale, il più giovane dopo Eddy Mitchell e Johnny Hallyday. Nonostante i suoi album 35, ha venduto meno dischi di loro ma ha incarnato una certa autenticità musicale.

Sogno americano

Nato aprile 24 1945 a Nizza, l'unico figlio di un macellaio, Herve Forneri fondato Les Chats Sauvages a quindici anni ed è diventato Dick Rivers disegno Deke Fiumi, personaggio interpretato da Elvis Presley nel film di Hal Kanter "Loving You "(1957). Adotta gominée di banane e stivali da cowboy.

"Per cinquanta anni che canto, vivo la mia vita, la vita che ho inventato (...), gli anni 1960 se fosse ieri, ho ancora respirare la loro polvere," cantare in 2011 giacca nera che l'ex invecchiato con il vecchio indiano, mantenendo gli stivali.

Il sogno americano trasforma la testa del giovane Hervé, un bambino saggio con la faccia tagliente. Ascolta Elvis mentre canta, è lo shock: "Ho trovato Dio! ". Decide di cantare.

Con Les Chats Sauvages, ha pubblicato nel mese di aprile 1961 45 il suo primo, "mucca mio piccolo amico" single, si trasferì a Parigi, "ho passato improvvisamente dal ciclomotore alla Cadillac," ha detto. Due anni più tardi, dopo "Twist a St. Tropez" e altri successi adattati ai tubi di lingua inglese, è andato da solo.

È confinato al ruolo di interprete, rimane fedele alle sue scelte nonostante le traversate del deserto: "Non ho mai registrato zuppe per essere alla moda". Incontra Elvis a Las Vegas in 1969 - una foto attesta nel suo salotto - ma il movimento hippy del compianto 1960 è quasi fatale.

Boudé dalla TV

Il pubblico imbronza "The interrogation" (1969), inventato da Gérard Manset con i musicisti 72. Venti anni dopo, "Linda Lu Baker", un altro concept album con il Golden Gate Quartet e ... Frédéric Mitterrand, non venderà molto di più.

Nei primi anni 1970, ha lavorato con Alain Bashung, direttore artistico di tre dei suoi album, troverà in 2011 paroliere jean fauque per "mister D". Seguono successi come "La mamma non ama la mia musica" (1974) o "Bridging" (1976), adattato da John Denver "Country Roads", nell'album "Mississipi River's" con la copertina disegnata da Morris .

In 1984 è "Nice Baie des Anges" e due anni più tardi, un libro di memorie, "Hamburger, Bun Pan, rock'n'roll," ristampato in 1996 sotto "Molto Dick". Scriverà anche due romanzi, "Memphis Plot" (1989) e "Texas Blue" (2001).

"Mancanza di riconoscimento"

Gli anni 1990 segnano un punto di svolta. Trova la scena in 1995 dopo 19 anni di assenza, la popolarità del suo cartone animato "Didier l'Embrouille" lo avvantaggia.

Nel cinema, inizia in 1999 in "The candid Madame Duff" di Jean-Pierre Mocky che troverà per "Le Furet" (2003). È invitato al Festival del cinema di Cannes 2005 da George Lucas, poi compagno della sua figlia adottiva.

Suona anche al Théâtre National de Chaillot in "Les Paravents" di Jean Genet (2004). I suoi dischi sono sempre più personale, fa appello ai giovani talenti: Benjamin Biolay o 3D Mickey e Giuseppe Anversa per "Un'altra giovinezza" (2008) o Oli Baron per "mister D" rilasciati per i suoi cinquant'anni di carriera.

In un libro di interviste con Sam Bernett pubblicato in parallelo, dice la sua frustrazione di essere la "terza ruota del carrello" del rock francese e si lamenta della "mancanza di riconoscimento" di conduttori televisivi come Michel Drucker che mai invitato.

In 2018, anche se non troppo appassionato di nostalgia, ha partecipato al tour "Age tenero" in tutta la Francia con diverse altre stelle degli anni 60 e 70. "Non devi mai prenderti sul serio, e rimetti sempre il tavolo. Ogni volta che registro un nuovo disco, mi sembra che sia il primo ", ha detto.

© Le Télégramme https://www.letelegramme.fr/france/dick-rivers-le-chanteur-est-mort-le-jour-de-ses-74-ans-24-04-2019-12266599.php#lMOsO6vLhBcmGuxu.99