Il marchio di lingerie Victoria's Secret aprirà i suoi primi negozi in Francia

Sebbene indebolito negli Stati Uniti, con un calo delle vendite di 4,2% 2018, il marchio vuole sedurre i francesi.

Di Juliette Garnier Pubblicato oggi su 09h20, aggiornato su 09h24

Tempo di Lettura 2 min.

Ad uno spettacolo di Victoria's Secret a New York, novembre 2018. Mike Segar / REUTERS

Etam Lingerie scuote. Victoria's Secret ha annunciato, martedì, aprile 23, l'apertura del suo primo negozio a Parigi. Il capo americano dell'intimo femminile aprirà questa estate un negozio nel centro commerciale di Forum des Halles. Quindi si stabilirà a Nizza. Il mercato francese dominato da Etam non è sconosciuto, poiché gestisce già negozi in tre terminal francesi.

Questa volta, il marchio americano si schiererà su una grande superficie per presentare la sua intera fornitura di infradito, push-up e altri baby-doll. Questo punto vendita impiegherà persone 80. L'americano e l'italiano Percassi, il suo maestro franchisee in Europa, tuttavia, si rifiutano di rivelare la superficie del negozio parigino e le loro intenzioni.

Percassi ha già introdotto il marchio in Italia, Milano e Torino. In Francia, il distributore avrà l'orecchio dei gestori dei centri commerciali. Perché è noto per essere riuscito a imporre Kiko, il suo marchio di trucco di successo, sulla terra del leader del mercato francese Sephora. Ma tutti i centri commerciali stanno cercando qualcosa per aumentare la loro partecipazione. E, ai loro occhi, anche se il concetto bling-bling di Victoria's Secret è tremolante negli Stati Uniti, potrebbe attirare la folla in Francia.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche Buon compleanno, signor Victoria's Secret!

Nella linea di fuoco di un fondo attivista

Dopo Primark - anche la catena della moda irlandese a basso prezzo è in pieno dispiegamento in Francia -, Victoria's Secret e il suo fatturato 6 di miliardi di euro in 2018 sono attesi con impazienza. Fondato in 1977, ha rivoluzionato il mercato statunitense, rivolgendosi a tutte le donne, indipendentemente dal loro petto. I suoi boudoir neri e rosa (rami 950 attraverso l'Atlantico) sono stati la locomotiva dei centri commerciali. Il suo spettacolo sfila, dove elogia la sua biancheria intima sexy a donne e uomini, sono particolarmente seguiti. Più di 11 milioni di persone hanno guardato l'edizione 2018 su YouTube.

Leggi anche La lingerie francese cerca la parata contro l'americano Victoria's Secret

L'ingresso di Victoria's Secret in Francia arriva quando L Brands, la sua casa madre, ei negozi 2 943 subiscono un brutto periodo. Il distributore - alla guida delle vendite di 13,2 miliardi di dollari (11,8 miliardi di euro), possiede anche i marchi Pink e Bath & Body Works - è nel mirino del Barington Capital Group. Questo fondo attivista vuole dare impulso all'azione del gruppo quotato a Wall Street, durante un'operazione di scissione. Perché le vendite di Victoria's Secret sono diminuite del 4,2% in 2018. Dall'altro lato dell'Atlantico, la stampa finanziaria vede un effetto del movimento #metoo (che libera le voci delle vittime di violenza sessuale e molestie) e la codardia americana verso un marchio che, per quarantuno anni, incoraggia le donne a dispositivi scomodi per il piacere del loro coniuge.

Juliette Garnier

Questo articolo è apparso per primo https://www.lemonde.fr/economie/article/2019/04/24/la-marque-de-lingerie-americaine-victoria-s-secret-entre-en-france_5454135_3234.html?xtmc=france&xtcr=1