Il processo del colpo di stato fallì in Burkina, una spada di Damocle su Guillaume Soro - JeuneAfrique.com

Guillaume Soro, ad Abidjan, novembre 21 2018. © Issam Zelji / TRUTHBIRD MEDIA per JA

È più di una spina nel piede, è una vera spada di Damocle. Il caso del fallito colpo di stato in Burkina Faso catturerà Guillaume Soro?

Il suo nome continua ad essere menzionato sui banchi del tribunale militare di Ouagadougou, dove il processo dei presunti golpisti è iniziato più di un anno fa. Al centro dei dibattiti, le centrali telefoniche che avrebbe avuto con Djibrill Bassolé, l'ex ministro degli Esteri del Burkina Faso, considerato uno dei principali protagonisti del tentativo di colpo di stato.


>>> LEGGI - [Esclusivo] Processo per il colpo di stato fallito in Burkina: Chérif Sy e Guillaume Soro si sono visti a Parigi in 2015


Ora sei connesso al tuo account Jeune Afrique, ma non sei abbonato a Jeune Afrique Digital

Questo articolo è solo abbonati


Abbonati da 7,99 €per accedere a tutti gli oggetti in un numero illimitato

Sei già un abbonato?

Hai bisogno di aiuto

I tuoi abbonati benefici

  1. 1. Accesso illimitato a tutti gli articoli sul sito e all'applicazione Jeuneafrique.com (iOs e Android)
  2. 2. Ricevi un'anteprima, 24 ore prima della pubblicazione, di ogni numero e fuori serie Jeune Afrique sull'app Jeune Afrique The Magazine (iOS e Android)
  3. 3. Ricevi la newsletter di risparmio giornaliero per gli abbonati
  4. 4. Goditi 2 anni di archivi Young Africa in edizione digitale
  5. 5. Abbonamento senza impegno di durata con l'offerta mensile tacitamente rinnovabile*

*Servizio disponibile solo per le iscrizioni aperte.

Questo articolo è apparso per primo GIOVANE AFRICA