Uccisione di esperti delle Nazioni Unite e caso di Chebeya: Felix Tshisekedi promette di "difendere lo stato di diritto" - JeuneAfrique.com

Felix Tshisekedi brandisce la Costituzione durante la sua investitura, 24 di 2019 di gennaio. © REUTERS / Olivia Acland

Il presidente congolese ha ricevuto a Washington i parenti di uno dei due esperti delle Nazioni Unite assassinati a marzo 2017, così come la vedova di Floribert Chebeya, assassinata in 2010. Ha promesso loro "di intervenire in caso di blocco" nel corso del procedimento.

Félix Tshisekedi ha tenuto due discorsi discreti sulla lotta contro l'impunità a 6 di aprile a Washington. Il presidente congolese ha ricevuto per la prima volta John e Michele Sharp, genitori di Michael Sharp, l'esperto delle Nazioni Unite per la Repubblica Democratica del Congo ucciso a Kasaï a marzo 2017 con la sua collega Zaida Catalán. Più tardi, ha ricevuto Annie Chebeya, la vedova del difensore dei diritti umani Floribert Chebeya, assassinato a giugno 2010 a Kinshasa.

Ora sei connesso al tuo account Jeune Afrique, ma non sei abbonato a Jeune Afrique Digital

Questo articolo è solo abbonati


Abbonati da 7,99 €per accedere a tutti gli oggetti in un numero illimitato

Sei già un abbonato?

Hai bisogno di aiuto

I tuoi abbonati benefici

  1. 1. Accesso illimitato a tutti gli articoli sul sito e all'applicazione Jeuneafrique.com (iOs e Android)
  2. 2. Ricevi un'anteprima, 24 ore prima della pubblicazione, di ogni numero e fuori serie Jeune Afrique sull'app Jeune Afrique The Magazine (iOS e Android)
  3. 3. Ricevi la newsletter di risparmio giornaliero per gli abbonati
  4. 4. Goditi 2 anni di archivi Young Africa in edizione digitale
  5. 5. Abbonamento senza impegno di durata con l'offerta mensile tacitamente rinnovabile*

*Servizio disponibile solo per le iscrizioni aperte.

Questo articolo è apparso per primo GIOVANE AFRICA